Rosso Pompeiano Colore: Come Usarlo per Arredare la Casa

Colore Rosso Pompeiano 1

In questo articolo parleremo di una delle tonalità di rosso che ha fatto la storia e che viene spesso associata all’amore e alla passione.

Stiamo parlando del rosso pompeiano, un colore che sta diventando sempre più diffuso e che viene utilizzato per le pareti della casa, così come sui tessuti e sui mobili, fornendo all’ambiente domestico un fascino distintivo, permettendoci di personalizzare lo stile dell’arredamento con una tonalità intensa e decisa.

Ti piace il rosso pompeiano ma non sei sicuro di come incorporarlo nello stile della tua casa?

Oggi vi accompagneremo in un viaggio per conoscere questa specifica tonalità di rosso, la sua storia e i molti modi in cui potete utilizzarla nella vostra casa.

Siete pronti? Cominciamo!

ROSSO POMPEIANO: PERCHÉ SCEGLIERLO?

Stiamo parlando di una tonalità eloquente ed elegante che dovrebbe essere presa in considerazione da coloro che desiderano dare un tocco di valore al loro ambiente utilizzando un arredamento distinto e lussuoso.

salotto Rosso Pompeiano

A causa della forza del colore, deve essere usato con cautela: se applichiamo il rosso pompeiano sulle pareti, possiamo prevedere un effetto energico che non è sempre piacevole alla vista – va quindi calibrato e inserito con cura all’interno dell’arredamento di casa.

Se abbiamo un design classico e neoclassico, è meglio usare il rosso pompeiano per dipingere pareti alternate o, in alternativa, un angolo specifico della nostra casa.

Coloro che desiderano richiamare l’attenzione su un certo punto della stanza potrebbero farlo dipingendo una sola parete di rosso pompeiano. In genere si sceglie la parete direttamente di fronte all’ingresso di casa per attirare l’attenzione dei visitatori che entrano.

STORIA DEL ROSSO POMPEIANO

Ma qual è l’origine della tinta rosso pompeiano?

Il rosso pompeiano è un rosso ocra di origine inorganica naturale che spicca tra le numerose sfumature di rosso.

L’ossido di ferro è il componente principale. Sinopsis, che allude alla città turca di Sinope, è stato associato a questa tinta fin dai tempi dei romani.

Era adorato dalla civiltà romana, che lo importò in Italia e lo impiegò nei murales e negli affreschi della città di Pompei.

bagno Rosso Pompeiano

Come risultato di questa denominazione, che risale all’epoca romana ed era originariamente associata alla parola sinopsis quando apparve per la prima volta nella città turca di Sinope, fu poi utilizzata con grande successo per i dipinti e gli affreschi di Pompei. Il Rosso Pompeiano è il risultato di questo.

Le case sono state dipinte in rosso pompeiano utilizzando i resti della lavorazione del cinabro, un materiale da cui veniva estratto il mercurio. Una sostanza costosa e pericolosa per la salute. Di conseguenza, il cinabro fu alla fine sostituito con il vermiglione, un pigmento derivato dagli insetti molto più sano.

Secondo recenti scoperte archeologiche, le case omonime di Pompei ed Ercolano erano originariamente dipinte con il giallo ocra. I fumi e l’intenso calore emessi dalla massiccia eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. si riversarono sulle due città, facendo diventare cremisi il pigmento giallo sulle pareti.

Nonostante i suoi inizi tumultuosi, questa tinta, conosciuta anche come rosso Ercolano, rosso Pozzuoli, rosso inglese, ematite e rosso Verona, è sopravvissuta fino ai giorni nostri, mantenendo tutto il suo fascino.

COLORI COMPATIBILI CON IL ROSSO POMPEIANO

cucina Rosso Pompeiano

Quando si tratta di colori per le pareti, le tonalità vibranti, piene e brillanti stanno meglio accanto al rosso. Coloro che scelgono il rosso pompeiano per una o più pareti spesso lasciano le pareti bianche che sono dipinte in modo elaborato e ornato.

Se l’arredamento della tua casa è più esotico, prova a mescolare tonalità insolite come l’arancione, il giallo, il verde, il viola e il bordeaux: l’effetto finale non ti deluderà!

Scopriamo insieme come abbassare il rosso pompeiano in ogni stanza della casa!

CucinaRosso Pompeiano

Il rosso è una tonalità molto potente e drammatica che è un ottimo suggerimento per il rimodellamento della zona, e ha visto molta popolarità negli ultimi anni come colore delle pareti della cucina.

Il rosso pompeiano dà un’atmosfera molto personalizzata quando viene usato per rifinire i mobili della cucina, in particolare per i mobili con linee classiche e ricchi di dettagli.

BagnoRosso Pompeiano

L’uso del colore per il pavimento e le pareti, insieme al bianco e agli accenti geometrici, crea un’atmosfera bella ed elegante in un bagno dal carattere decisamente classico.

Soggiorno in rosso pompeiano

salotto Rosso Pompeiano 1

Quando vuoi progettare un luogo dove i dettagli, i colori e gli accessori fanno la differenza, ecco un concetto intrigante per un soggiorno contemporaneo. L’uso del metallo, come il tavolino con il piano in marmo e la scaffalatura a muro, enfatizza il potere del rosso pompeiano.

Se non ti piace il calore e la passione che il rosso può suscitare, dipingere la parete d’ingresso del soggiorno di rosso può essere un’opzione migliore.

Camera da lettoRosso Pompeiano

I colori forti e brillanti non dovrebbero mai essere usati da persone che soffrono d’insonnia o hanno problemi ad addormentarsi: la parete dietro la testa del lotto può essere uno sforzo per essere meno invasiva.

Quando apparire ed esagerare sono i principi nella scelta dei mobili in situazioni esotiche e bohémien, l’uso di tinte strane come l’arancione crea un mix unico.

Codice RGB, HEX e CMYK del Rosso Pompeiano

162; 46; 55 sono i valori RGB per il rosso pompeiano.

Per ottenere questa tinta occorre mischiare i seguenti colori:

Si tratta di una tinta presente nella libreria Pantone e nella scala RAL.

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.