Logo Google: La Storia e il Restyling (+ File Vettoriale)

Logo Google 1

Quale è l’origine del logo di Google?

Le sue origini sono appassionanti quanto quelle del logo Nike?

O si tratta d’una vicenda dalle molte sfaccettature e fatti leggendari similmente a quanto avvenne con Apple e il suo logo?

Lo si verrà a sapere… unicamente proseguendo la lettura? 🙂

L’appuntamento con i logotipi celebri ci conduce stavolta al famoso motore di ricerche: esatto, stiamo proprio parlando di Google!

Nascita del logo Google

Ora parliamo dell’elemento grafico di questo marchio iconico: il logotipo di Google.

Google ha per logotipo un cosiddetto “word mark” e si tratta con tutta probabilità di quello più visualizzato su internet.

Cosa sono i “word mark”?

Sono logotipi consistenti unicamente da lettere.

La traduzione fedele, difatti, suona come: “marchio di parole“.

Facebook, FedEx, Canon, Dell, Yahoo! Sono solo alcuni fra i tanti esempi di logotipo conosciuto appartenenti alla categoria di quelli basati su un “word mark”.

La realizzazione del prototipo di logotipo di Google data al 1997, ad opera di Sergey Brin, mediante l’utilizzo di Gimp.

primo logo google
il primo logo di Google

Si tratta di un software a codice aperto (open source) orientato alla grafica non vettoriale (raster, oggettivamente non il più indicato per i logotipi).

La sua estetica richiamava i videogame delle sale giochi dell’epoca del 1980.

Questo prototipo, tuttavia, non circolò né fu impiegato.

grafica gratis

Questo primitivo abbozzo non fu il solo, sono stato in grado di trovarne ulteriori, anche più “coraggiosi”.

Esistono varianti in cui le 2 lettere “O” assumono l’aspetto di un occhio che vi scruta, abbastanza inquietante! Altre variazioni mostrano un’estetica metallica.

In data 09/1998 veniva impiegata un’alternativa avente la lettera “G” in verde:

Google Logo 1998
il logo Google nel 1998

Di lì a 30 giorni ci furono ulteriori modifiche.

Da adesso le tonalità saranno quelle stabilite una volta per tutte, rimaste invariate sino ad oggi.

Ci sono, ordinatamente, innanzitutto il blu, quindi il rosso, dopo giallo col verde in ultimo.

Si tratta delle tonalità primarie, fatta eccezione per la verde, a simboleggiare ciò che in Google Inc. v’era di maggiormente fantasioso e artistico.

L’alternativa in questione mostrava un segno d’esclamazione superfluo, sorta di plagio del suo concorrente principale per le ricerche web dell’epoca, ovvero Yahoo!

In data 05/1999 venne presa la decisione, da parte di Brin e Page, d’interpellare una specialista, Ruth Kedar, di professione architetta, fresca di laurea a Stanford.

Bozzetto dopo bozzetto, all’ottavo tentativo la Kedar ideò la variante meglio conosciuta del logotipo di Google.

In questa forma, basata sul carattere Serif Catull, onde conferire un tono elegante alla società, il logotipo rimarrà sino all’anno 2015.

Il logotipo moderno di Google

Nel 2015, in settembre, ebbe luogo la conversione del carattere del logotipo, per decisione di Google Inc. da Serif (con “grazie”) tradizionale, elegante, a Sans Serif (senza grazie) moderno, innovativo.

logo google 2021
grafica gratis

L’avvento della possibilità di navigare da dispositivi mobili ebbe un peso non da poco conto nel determinare la preferenza per l’utilizzo d’un carattere senza grazie, non altrettanto raffinato, però utile allo scopo.

Product Sans è il nome del carattere, discretamente somigliante al Futura, e la cui creazione fu opera di grafici in forza a Google.

Origine del nome Google

Analogamente a quanto accaduto con Apple, pure le circostanze dell’origine del nome del marchio Google sono collegate a eventi straordinari.

La conoscenza tra Sergey Brin e Larry Page, i due che fonderanno Google, avvenne in California, nel campus universitario di Stanford, l’anno 1995.

Brin fece da cicerone per Page, alle prese con l’iscrizione all’ateneo. E questo è quanto!

Le ricerche condotte lì, in quel di Stanford, fecero loro balenare agli occhi le maggiori capacità d’un indice analitico (motore di ricerca) basato sull’analisi matematicamente elaborata dei collegamenti fra pagine d’un sito e l’altro, rispetto agli altri allora attivi su internet (restituenti risultati sballati e pubblicità).

Più una pagina ha collegamenti in entrata, ragionavano Page e Brin, più essa vale rispetto ad altre. Ciò fu all’origine d’un intero mondo nuovo (gli appassionati d’ottimizzazione per motori di ricerca – SEO – riconosceranno l’antesignano del link building).

Arriviamo al 1997, quando l’intuizione stava per essere resa concreta. Inventare una denominazione per un’innovazione è sempre un’impresa ardua!

google sede
grafica gratis

L’ispirazione venne fornita da un neologismo risalente al 1937: “Googol”, ossia 10 elevato a 100, scelto a indicazione della quantità sterminata di risultati ottenibili dal motore di ricerca.

C’è un che d’ironico nella grafia dei vocaboli che talvolta può costarti caro… o farti miliardario!

L’incertezza sull’ortografia di “Google” portò all’acquisto del dominio “Google”. Lo sbaglio venne scoperto l’indomani da una compagna universitaria, non abbastanza tempestivamente però.

Altra curiosità: il nome Google deriverebbe dall’inglese “to goggle”, ovvero: “sgranare gli occhi”.

La nascita ufficiale della società è l’anno seguente, il 1998, col finanziamento iniziale di 100.000$ da parte di Andy Bechtolsheim a Page e Brin in procinto di laurearsi che avevano traslocato in una autorimessa nei dintorni californiani di Menlo Park.

Scarica il logotipo di Google in formato vettoriale.

Attenzione all’utilizzo! É roba solenne!

File Vettoriale del Logo Google

Come promesso, se volete il file vettoriale del logo di Google allora cliccate qui.

Vi interessa imparare di più sulla grafica?

In questo sito offriamo guide, tutorial, e consigli nei nostri 200+ articoli che abbiamo pubblicato nel corso degli anni.

Questo materiale gratuito vi aiuterà ad apprendere i fondamenti della grafica e anche i software Adobe.

Offriamo anche una selezione di corsi di formazione: i creatori hanno un background pluriennale come designer, quindi andate sul sicuro.

Clicca su questo link qui di seguito per dargli un’occhiata:

footer grafica 1

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.