Colore Celeste: Come si Ottiene, Significato, Storia e Abbinamenti

Colore Celeste

In che modo si realizza il colore celeste?

Andiamo a conoscere il significato di questo colore e gli accostamenti perfetti per conferire un’atmosfera affascinante e romantica agli ambienti di casa.

Nato dall’ambizioso tentativo di riprodurre le intense tonalità del cielo terso, il celeste appartiene alla scala cromatica del blu.

La sua presenza costante tra le sfumature più accese del mare e del cielo, ne fa un colore particolarmente adatto all’estate, stagione che vede il celeste quale protagonista indiscusso sia dell’alta moda che della normale quotidianità.

Decisamente meno apprezzato nella stagione fredda, il celeste, nel periodo autunnale/invernale, diventa quasi introvabile.

Significato del Colore: il Celeste

In quanto rappresentazione del cielo terso, il celeste rappresenta simbolicamente l’aspirazione dell’uomo alla verità e alla conoscenza e, di conseguenza, ne incarna la costante insoddisfazione nei confronti del mondo materiale e terreno.

celeste
grafica gratis

Questo colore è simbolo di doti nobili come la lealtà, la speranza, la spiritualità, la creatività e la trascendenza, ma è al tempo stesso in grado di sollevare lo spirito e alleviarne le angosce più intime.

La storia dell’arte testimonia il forte legame che da sempre unisce questo colore al misticismo e alla spiritualità umana: celeste è il mantello della Vergine nei dipinti di arte sacra del Rinascimento; celeste è l’abbagliante cielo parigino ritratto da Kandinsky nel suo celebre dipinto “Azzurro cielo” e celeste è anche lo sfondo, intenso e prodigioso, che rende nobili e fieri “I valori personali” di Magritte.

Già gli antichi Egizi abbinavano il celeste alla sfera divina degli dei, mentre la civiltà ellenica, decisamente in controtendenza, non ha mai gradito questa particolare tonalità di blu.

Gli stravolgimenti dei canoni cattolici apportati dai protestanti nel corso della riforma luterana non intaccarono l’impiego di due soli colori tipici dell’iconografia cristiana: il celeste e il nero.

L’oro e il rosso, vistosi e sfarzosi, furono invece considerati inadatti a rappresentare le eteree virtù degli uomini di fede.

Nei paesi di cultura anglosassone, il celeste è associato a stati d’animo dall’accezione negativa, tendenti alla tristezza e alla malinconia.

In realtà, chi predilige questo colore è semplicemente più incline alla riflessione, alla ricerca della pace interiore e dell’equilibrio, con se stesso e col mondo.

colore celeste chiaro
grafica gratis

Sebbene i latini usassero la parola “caeruleus”, cioè ceruleo, per designare questo colore, il termine “celeste” discende dal vocabolo “coelestis”, il cui significato letterale è “che si trova in cielo”.

E proprio al cielo, luogo mistico per antonomasia, volgiamo istintivamente lo sguardo quando rischiamo di venire sopraffatti dagli affanni quotidiani, dalle disillusioni e dalle insoddisfazioni che, di tanto in tanto, si affacciano nelle nostre vite.

Sarà perché il cielo rappresenta, nel nostro intimo, la sede degli affetti che nel tempo abbiamo perduto, o lo spazio senza limiti nel quale poterci sentire nuovamente liberi, come accadeva al celebre, indimenticabile gabbiano di Richard Bach, Jonathan Livingston.

In ogni caso, portare il celeste in casa, nei dettagli degli arredi o sulle grandi superfici murarie tinteggiate, non potrà che rendere più magico e accogliente il nostro nido.

Il Celeste Polvere

Sicuramente una delle nuance più apprezzate nell’arredamento di tendenza, il celeste polvere ha visto finalmente sdoganare il suo impiego limitato alle camerette dei bambini, per dare vita ad abbinamenti cromatici affascinanti e originali, in grado di conferire un tocco di classe ad ogni stile.

Diventato addirittura iconico nello stile shabby chic, tanto amato dai sofisticati designer del Nord Europa, questo delicatissimo tono di celeste è spesso impiegato in associazione con le diverse nuance del blu e del verde bosco, sebbene quest’ultimo, raffinato abbinamento necessiti di una discreta dose di audacia per essere applicato.

Ideale nel classico sodalizio con il legno, il celeste polvere appare perfetto nella contrapposizione di diverse tonalità a contrasto, mentre eccelle nella sua peculiare funzione di rendere luminosi anche gli ambienti angusti e di piccole dimensioni.

celeste scuro
grafica gratis

Da colore sobrio e rasserenante quale è, il celeste polvere trova un impiego consolidato nella realizzazione delle cucine, sia in termini di arredi che di tinteggiatura delle pareti, donando agli ambienti domestici luce ed eleganza.

Eccellente alternativa al classico e forse monotono bianco, il celeste polvere si presta benissimo a donare vivacità alla stanza da bagno, pur senza rinunciare a classe e raffinatezza; questo colore, inoltre, trova impiego ideale nel soggiorno, dove dà il meglio di sé nei complementi d’arredo e nei dettagli, più che nelle grandi superfici fornite dalle pareti.

Abbinamenti di Colore: il Celeste

Il celeste, colore tendenzialmente freddo e delicato, non presenta particolari problemi di abbinamento.

Se l’accostamento con i toni del grigio e del bianco può ritenersi perfetto, non è raro trovarlo abbinato al rosa o addirittura al giallo.

Molto bello l’effetto che deriva dall’abbinamento con il blu scuro e con i toni, più caldi, del beige, del pesca e del panna.

Da evitare il nero, il verde e il viola, mentre è interessante sperimentare l’insolito ma accattivante accostamento con il cuoio, il rosso e il marrone.

La tipica versatilità del celeste rende molto gradevoli gli abbinamenti con le tinte neutre, come il giallo paglierino o il rosa antico, a condizione che non si ecceda con le nuance tenui.

In tal caso, infatti, è preferibile conferire all’ambiente una sferzata di energia con l’inserimento di colori a contrasto: accesi e vibranti come il corallo o naturali come quelli del legno.

celeste azzuro e blu
grafica gratis

Come Ottenere il Celeste

Il celeste deriva dalla sapiente miscela dei colori bianco e blu.

Al blu occorre mescolare una dose di bianco pari generalmente al 20%, sebbene la percentuale esatta di bianco possa variare in funzione dei gusti personali e delle necessità da soddisfare.

Una piccola quantità di grigio conferisce alla miscela la tonalità del celeste polvere.

La definizione precisa del colore celeste è fornita dalle scale di colore RGB e RAL, in base alle quali abbiamo le seguenti sigle:

RGB: sigle 78 e 255;
RAL “Turchese pastello”: sigla 6034

Il Celeste nell’Arredamento

L’impiego del celeste nell’arredamento contribuisce a rendere un ambiente domestico equilibrato e confortevole.

Trattandosi di un colore freddo, però, è preferibile evitarne (o ridurne) l’impiego negli spazi destinati all’aggregazione e alla convivialità, come il soggiorno o la sala da pranzo.

Questa nuance di colore, infatti, potrebbe conferire alla stanza un tono distaccato e formale.

L’inserimento di accessori o complementi d’arredo celesti, invece, contribuisce a rendere più ricercato lo stile di ambientazioni sofisticate e minimaliste, ma anche rustiche, come quelle dal design provenzale o shabby chic.

Tendaggi, divani e tessili, scelti nelle tonalità del celeste, hanno il potere di affievolire i colori troppo accesi del restante arredamento nonché di dare vita a piacevoli contrasti se abbinati a mobili in legno naturale, sia chiaro che scuro.

Una scelta ad effetto potrebbe essere quella di rafforzare lo stile provenzale, che normalmente predilige questa nuance, con una innovativa cucina celeste.

Vi ricordiamo che se siete interessati ad imparare di più sulla grafica potete vedere i nostri altri articoli sul sito.

grafica gratis

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.