Bandiera India: Significato, Storia e Colori Indiani

bandiera indiana

La bandiera del Partito del Congresso Nazionalista Indiano fu utilizzata come modello per il disegno dell’attuale bandiera dell’India nel 1947.

Incorporando elementi della bandiera francese nel modello, i colori hanno un profondo significato simbolico: lo zafferano rappresenta il coraggio, il bianco la verità e il verde la fede e la devozione.

Photoshop e Adobe Illustrator sono stati utilizzati per creare la versione finale.

Il segno dell’arcolaio è stato sostituito con un chakra blu sulla bandiera del Congresso (ruota buddista).

Lo stemma nazionale indiano presenta quattro leoni su un piedistallo con quattro ruote, ognuna delle quali è rivolta verso un punto cardinale, e questo chakra è una rappresentazione di quelle ruote.

C’è anche un termine per i chakra chiamato la ruota dell’esistenza.

Secondo lo stemma, è basato sul capitale di Ashoka da una colonna nella città santa di Sarnath, che è stato creato nel terzo secolo a.C.

grafica gratis

I colori della bandiera indiana e il loro significato

Il colore zafferano della banda superiore della bandiera nazionale indiana simboleggia la forza e il coraggio del paese.

La banda bianca al centro del Dharma Chakra simboleggia la serenità e la verità.

L’anello finale, di colore verde, simboleggia la fertilità della terra, la crescita e la buona fortuna.

La “ruota della legge” doveva essere rappresentata da questo Dharma Chakra nella capitale dei leoni di Ashoka, Sarnath, costruita nel III secolo a.C. Una vita in movimento e una morte in quiete sono rappresentate dal chakra.

La storia della bandiera indiana

La storia della bandiera indiana è lunga e affascinante.

Nel 1857, la prima bandiera nazionale indiana fu innalzata e sventolata per la prima volta nel paese.

La bozza iniziale

baniera indiana version 1

La prima bandiera nazionale dell’India fu innalzata, secondo alcuni storici, nella piazza Parsee Bagan (Green Park) di Kolkata il 7 agosto 1906. C’erano tre bande orizzontali di colore: rosso, giallo e verde, e ogni banda indicava una situazione distinta nel mondo.

La seconda iterazione

bandiera indiana versione 2

Per dirla in un altro modo: il periodo moderno iniziò a Parigi nel 1907, quando l’esiliata rivoluzionaria Madame Cama e i suoi seguaci issarono la seconda bandiera della rivoluzione (alcuni dicono negli anni ’80). L’unica differenza significativa tra questa bandiera e la precedente era la striscia superiore, che ora presentava un loto invece delle sette stelle dei Saptarishi. Sempre a Berlino, questa bandiera è stata sventolata ad un congresso socialista, dove era in mostra.

La terza iterazione

bandiera indiana versione 3

Nel 1917, la nostra lotta politica aveva preso una brutta piega, e così alzammo la terza bandiera. La dottoressa Annie Besant e Lokmanya Tilak la portarono all’attenzione del pubblico durante il movimento del governo nazionale. Le sette stelle nel motivo saptarishi adornavano le cinque strisce orizzontali rosse e quattro verdi che componevano la bandiera. la bandiera del Regno Unito poteva essere vista nell’angolo superiore sinistro (all’estremità dell’asta). In un angolo, c’era anche una mezzaluna bianca e una sola stella.

La quarta iterazione della bandiera dell’India

bandiera indiana versione 4

I giovani di Andhra disegnarono una bandiera e la consegnarono a Gandhiji nell’anno 1921 a Bezwada (ora Vijayawada) durante la sessione del Comitato del Congresso di tutta l’India. Aveva due colori primari: rosso e verde, che stavano per gli indù e i musulmani, i due più grandi gruppi religiosi del mondo. Un arcolaio e una striscia bianca, entrambi sostenuti da Gandhi, simboleggiavano le restanti comunità dell’India e l’espansione della nazione.
Bandiera indiana foto e sfondi per il desktop

L’iterazione più recente

bandiera indiana versione 5

Un importante punto di svolta nella storia della bandiera americana si è verificato nell’anno 1931, che viene commemorato come “Flag Day”. In seguito al passaggio di una risoluzione, una bandiera multicolore fu scelta come nostra bandiera nazionale. I colori di base di questa bandiera erano lo zafferano, il bianco e il verde, e aveva un arcolaio in onore del Mahatma Gandhi al centro, che era un bel tocco. Tuttavia, fu detto abbastanza chiaramente che non aveva un significato comune e che doveva essere intesa in questo modo come le altre.

La versione finale della bandiera indiana

bandiera indiana versione 6

La bandiera dell’India Libera fu adottata dall’Assemblea Costituente il 22 luglio 1947, e fu sventolata per la prima volta quel giorno. Di conseguenza, i colori e le loro connotazioni sono rimasti per lo più invariati dalla rivoluzione americana. Con l’eccezione del Dharma Charkha dell’imperatore Asoka, nessun altro disegno, incluso il filatoio, è stato utilizzato come rappresentazione simbolica della bandiera. Così, la bandiera tricolore del Partito del Congresso divenne alla fine il tricolore dell’India indipendente come risultato di questo sviluppo.

Bandiera Indiana da colorare

Qui sotto trovate unaBandiera Indiana da stampare e colorare:

bandiera india da colorare

Bandiera india nautica

Infine, ricordiamo che la bandiera indiana non deve essere confusa con la bandiera d’india nautica – sono due bandiere completamente differenti 😉

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.