Come Vettorializzare un’immagine con Photoshop e Illustrator [Guida]

Come Vettorializzare unimmagine con Photoshop

In buona parte dei casi, le immagini, nel loro stato preliminare, sono rappresentate da bitmap o raster, ossia immagini che impiegano un gruppo di pixel di colori diversi, strutturati in righe e colonne per il rendering.

Le immagini bitmap si rivelano essere piuttosto comuni (dal formato .JPEG, .PNG ecc.) e di facile comprensione.

Le immagini, data la rappresentazione attraverso bitmap, dipendono dalla loro risoluzione.

Qualora fosse necessario ridimensionare le immagini bitmap, queste perderebbero, in parte, la loro qualità originaria.

Il ridimensionamento, infatti, vuole un’eliminazione dei pixel; un aumento, d’altra parte, porterebbe a una crescita delle dimensioni delle linee, con le curve che diverrebbero frastagliate e rappresentate da una gradazione chiara.

Vettorializzare con Illustrator

Illustrator è un software Adobe che consente all’utente di realizzare delle grafiche vettoriali.

Dato che le grafiche vettoriali costituiscono il formato originario, Illustrator permette una vettorializzazione delle immagini piuttosto semplice: sarà sufficiente impiegare le funzioni Live Trace per realizzare i percorsi.

Ecco i passaggi da seguire:

  • Aprire la fotografia in Illustrator e accertarsi che sia selezionata.
pulsante photoshop
  • Selezionare l’opzione “Live Trace” nel pannello di controllo. Cliccare sull’icona del menu “Tracing Presets and Options” posta vicino.

  • Ricercare fra le impostazioni presenti e sceglierne una allo scopo di vettorializzare l’immagine. Per esempio, optando per “16 Colors”, l’immagine sarà vettorializzata attraverso 16 differenti colori.

  • Se desideri realizzare un percorso isolato per ogni colorazione, seleziona “Expand” nel menu.

  • Se desideri personalizzare le linee guida dei differenti percorsi, recati al menu “Tracing Presets and Options” e clicca su “Tracing Options”. Si potranno in seguito modificare alcune impostazioni come “Blur”, “Threshold” e “Mode”.

  • Cliccare su “preview” per ottenere una visualizzazione delle grafiche vettoriali. Questo tool consente di cambiare i percorsi e testare le impostazioni prima del salvataggio dell’immagine.

Le grafiche vettoriali sono uno strumento attraverso il quale è possibile risolvere la problematica del ridimensionamento delle immagini.

Queste basano il loro funzionamento sul percorso, componendosi di equazioni capaci di rendere scalabili le immagini; pertanto, possiamo dire che le grafiche vettoriali non dipendono dalla risoluzione.

Le grafiche vettoriali presentano una particolare ricercatezza, dato che esse vengono direttamente realizzate dal computer (di conseguenza, non potranno in ogni caso possedere una parvenza di realismo).

Nonostante ciò, si possono ridimensionare e organizzare uno per uno gli elementi specifici delle grafiche vettoriali, evitando di alterare le immagini stesse.

Per questi motivi le grafiche vettoriali si rivelano essere uno strumento molto potente e utile per i graphic designer.

Vettorializzazione

Per queste ragioni, i designer scelgono frequentemente di vettorializzare un’immagine oppure di trasformarla in una bitmap basata sui vettori.

Il procedimento contrario (di trasformazione di un’immagine i bitmap) prende il nome di rasterizzazione.

I software più utilizzati per trasformare le immagini bitmap in immagini grafiche vettoriali sono Illustrator e Photoshop.

pulsante photoshop

Vettorializzare con Photoshop

In Adobe Photoshop le immagini sono bitmap (come configurazione prestabilita).

Con i seguenti passaggi si potranno trasformare le immagini bitmap in immagini grafiche vettoriali attraverso questo programma.

  • All’interno del menu “Windows” selezionare “Paths” in modo da aprire il pannello. Si potranno in questo modo visualizzare tre scelte possibili, che consentono di realizzare delle linee e delle curve Bezier (con lo strumento Pen standard), di realizzare un disegno libero sull’immagine (Freeform) e di monitorare le evoluzioni dei colori e la brillantezza dell’immagine (Magnetic Pen).

  • Delineare i tratti vettoriali sull’immagine, in modo da realizzare una trasformazione tracciata di tratti e forme dell’immagine. Quando si termina la tracciatura del percorso, premere invio per indicarne la fine.

  • Scegliere ulteriori percorsi attraverso gli strumenti Lasso, Magic Wand e Marquee; cliccare sul pulsante in alto del pannello “Paths” e selezionare “Make Work Path” in modo da convertire le selezioni in un percorso vettoriale.

  • Selezionare il livello di tolleranza relativo ai percorsi. I livelli più bassi portano il percorso a uniformarsi a quello tracciato; quelli più elevati delineano delle transizioni più sottili fra i punti di ancoraggio.

  • Nel momento in cui si delinea un nuovo percorso bisogna dare un doppio clic sopra il nome di tale percorso, all’interno del pannello “Paths”. In seguito, si deve approvare il nome preimpostato oppure dare un nome a ogni percorso (altrimenti, nuove azioni rimpiazzeranno le immagini vettoriali sul percorso, con un output differente).

  • Esportare, dal programma, i tratti vettoriali in Illustrator, utilizzandoli in altri software. Cliccare su “File” > “Export” > “Paths to Illustrator”.

Come Imparare le Basi della Grafica?

All’interno della nostra piattaforma potrete trovare molte risorse per apprendere rapidamente e semplicemente le basi del fotoritocco e della grafica attraverso i software di Adobe, come Photoshop.

Vi presentiamo anche una serie di corsi con i quali potrete assimilare non solo i concetti più basilari, se non avete alcuna esperienza, ma anche quelli più complessi se già siete in possesso dei concetti fondamentali.

I corsi sono stati realizzati da designer esperti, quindi la loro qualità è garantita!

Cliccate sotto se siete interessati:

photoshop footer

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *