Colori in Inglese: Come si Scrive, Colors o Colours?

Colori in Inglese

In questo articolo vi spiegheremo come si dice colori in inglese e come si pronunciano i colori in lingua inglese.

Gli ultimi decenni hanno affermato l’inglese come una delle lingue più impiegate in differenti ambiti.

Per coloro che non conoscono le basi della grammatica e della fonetica, tuttavia, l’inglese può apparire come uno scalino insormontabile.

Prendendo dimestichezza con la pronuncia delle parole e, soprattutto, esercitandosi costantemente nella lettura, si potranno ottenere i requisiti necessari per comprendere qualsiasi tipo di testo.

La comprensione, però, non può essere ricercata solamente nello studio della grammatica.

Se non si conoscono molte parole inglesi, infatti, è praticamente impossibile capire ciò che si sta leggendo.

Per chiarire alcuni punti importanti, di seguito andremo a occuparci della pronuncia dei colori in lingua inglese.

Quali parole inglesi indicano i colori?

Per quanto concerne la parte descrittiva, i colori svolgono un ruolo cardine.

Saper scrivere e pronunciare il suono corretto, perciò, è fondamentale.

colori

Bambini e adulti possono essere agevolati dall’apprendimento mediante supporti visivi: ciò è dovuto al fatto che, sfruttando questo duplice strumento, si può memorizzare ogni parola in maniera più veloce.

Il primo aspetto che analizzeremo, è quello legato al termine astratto “colore”.

Gli inglesi indicano questo suono attraverso la parola “colour” che, negli Stati Uniti, perde la caratteristica “u”. Per pronunciare correttamente tale termine, occorre stringere la “o” finale.

Fra i colori più usati per le descrizioni di oggetti e di materiali, ci sono il blu (blue), il giallo (yellow), il bianco (white), il nero (black), il rosso (red), il viola (purple), il marrone (brown), il rosa (pink), il grigio (grey), l’arancione (orange) e il verde (green).

Per le tonalità scure, si usa il termine “dark”, mentre per quelle più chiare è opportuno adoperare “light”.

Per indicare il rosso chiaro, quindi, diremo “light red”, mentre per il rosso scuro useremo “dark red”. Stesso ragionamento può essere applicato ai colori brillanti: anche in questo caso, anteporremo una parola, “bright”, al nome del colore.

Questi erano alcuni dei colori generici utilizzati in inglese. Scendendo nello specifico, invece, avremo copper per indicare il rame, whitesmoke per il bianco fumo, crimson per il cremisi e green yellow per il verde chiaro.

Altre tonalità molto usate sono l’oro (gold), l’argento (silver), l’azzurro (azure), il blu marina (navy blue), il salmone (salmon) e il turchese (turquoise).

Aprendo un dizionario, si potrà facilmente constatare che tutti i colori posseggono dei nomi specifici, e che le varie sfumature vengono indicate con termini che, però, spesso non sono realmente adoperati nella vita di tutti i giorni.

Diventa molto più semplice, quindi, adoperare i nomi delle macrocategorie, senza scendere eccessivamente nello specifico e, soprattutto, utilizzando gli aggettivi come spiegato in precedenza.

Per agevolare l’apprendimento dei bambini, esistono vari testi che li guidano sin dalla scuola primaria: al loro interno, si possono trovare simpatici giochi volti allo studio e all’assimilazione dell’inglese in maniera facile e divertente.

I più grandi, invece, possono adottare un sistema differente, integrando le nozioni già apprese nel corso degli studi, oppure partendo da zero attraverso audiocorsi e lezioni per principianti.

Sei interessato a conoscere le basi della grafica?

Visitando la nostra pagina, troverai moltissimi corsi volti allo studio di Adobe e dei pacchetti grafici. Potrai partire dal livello base, oppure puntare direttamente alle lezioni per esperti.

Per maggiori informazioni e per tutti i dettagli, clicca sul seguente link:

footer grafica 1

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.