Verde Lime: Come si Ottiene, Pastello, Fluo e Abbinamenti

Colore Verde Lime

Se pensiamo a un colore frizzante e fresco il verde lime è sicuramente uno tra quelli che saltano subito in mente.

Prende il nome dal colore della buccia del frutto omonimo (in Italia meglio conosciuto con il termine “limetta”) e si caratterizza per essere una via di mezzo tra il giallo e il verde chartreuse.

È un colore estremamente originale e che trova interessanti applicazioni sia nell’ambito dell’arredamento che nel mondo della moda: basta seguire delle regole per abbinarlo in maniera corretta e si rivelerà capace di donare un tocco di originalità sia alla vostra casa che ai vostri vestiti.

Proprio perché è un colore di grande impatto, il verde lime viene sfruttato ampiamente anche nel marketing rivelandosi una scelta vincente: se pensate, ad esempio, a volantini o a cartelloni pubblicitari di questa nuance capite bene che difficilmente potrebbero passare inosservati.

In questo articolo troverete qualche consiglio per sfruttare al meglio tutte le potenzialità del verde lime: come tutti i colori accesi ed esuberanti necessita, come detto, solo di un po’ di attenzione negli abbinamenti per non rischiare di passare dall’essere originali ad essere eccessivi!

grafica gratis

Verde Lime: come si ottiene?

Il colore verde lime si ottiene mischiando due colori primari: il giallo e il blu.

lime frutta
Slices of freshly cut lime

Basterà infatti aggiungere qualche goccia di blu al giallo fino a ottenere la tonalità cercata.

Un altro modo è quello di mischiare, secondo precise percentuali, il rosso (al 81.96%) con il verde (88.63%) e con il blu (al 19,22%).

Classificazione del Verde Lime

Quando si parla di colore, soprattutto se in ambito di arredamento e pubblicità, è necessario attenersi a delle classificazioni che permettano di distinguerne le diverse sfumature.

In altri termini dobbiamo poter decifrare, con dei codici chiari e univoci, le diverse nuance disponibili per rendere il linguaggio del colore universalmente chiaro.

Interessante è capire come venga classificato il colore verde lime, sia secondo il codice RGB, sia secondo la classificazione Pantone.

Cerchiamo di capire meglio cosa siano queste due classificazioni.

Pantone è un’azienda americana che si occupa principalmente di grafica, della catalogazione dei diversi colori e del loro sistema di identificazione (il famoso Pantone Matching System).

Nel loro sistema di codificazione del colore possiamo trovare diverse tonalità di verde: il Lime Green (codice 4-0452 TCX), il Lime Online (codice 17-0145 TPX) e il Golden Lime (codice 6-0543 TPG).

Per quanto riguarda invece il codice Codice RGB – un modello di colore che si basa su tre colori primari: Red (rosso), Green (verde) e Blue (blu) – possiamo notare che vi sono vari codici che caratterizzano le diverse sfumature del colore:

Polpa di lime (RGB: 200, 225, 137) che possiamo pensare come una via di mezzo tra il colore verde e il lime;
Lime elettrico (RGB: 204, 255, 0) il quale è stato creato dalla Crayola nel 1990;
Lime (RGB: 191, 255, 0) che rappresenta la colorazione più chiara tra le sfumature del
lime ed è noto anche come giallo elettrico brillante.
Verde Lime (RGB: 0, 255, 0) il quale identifica il colore della buccia del lime.

lime
grafica gratis

Verde Lime: pastello o fluo?

Un colore verde lime pastello (codice RGB 102, 255, 102) è sicuramente una valida alternativa per chi, pur amando la stravaganza del colore lime, preferisce una nuance più morbida.

Nonostante sia un colore più tenue rispetto al verde lime fluo, richiede a ogni modo una certa attenzione negli abbinamenti perché, pur se mitigato dalla tonalità pastello, conserva sempre l’eccentricità tipica del color lime.

Se la versione pastello del verde lime va leggermente a smorzare la vitalità del colore originario, nel caso della versione fluo questa verrà amplificata all’ennesima potenza!

Ad essere sinceri trovare abbinamenti con questo tipo di colore rappresenta una vera e propria sfida.

Questo non significa però che non sia possibile trovare delle soluzioni ottimali: anzi, notiamo che la tendenza degli ultimi anni sia proprio quella di optare per elementi fluo, capaci di stravolgere il look di una casa o di un abbigliamento.

Occorre però, come detto, ragionare bene quando si vogliono usare questi colori sgargianti: un colore verde lime fluo renderà ad esempio le pareti visibili anche al buio e non sembra essere una soluzione adatta per una stanza da letto, la quale è invece generalmente caratterizzata da colori più tenui capaci di favorire il sonno.

Allo stesso tempo un abbigliamento total fluo non è né adatto a tutte le occasioni né a tutte le persone.

Verde lime: come abbinarlo?

Se avete deciso di utilizzare il verde lime, sia che si parli di abbigliamento che di arredamento, dovete adottare delle accortezze per far sì che il risultato finale non sia un completo pasticcio.

Fortunatamente il verde lime, comprese le sue sfumature, si abbina a molti altri colori.

Una soluzione è quella di abbinarlo a colori basici come le tonalità del tortora, del bianco o dell’ocra. In questo caso il risultato sarà un ambiente soft, caratterizzato da originali sprazzi di colore.

Pensiamo, ad esempio, a complementi di arredo come sofà o poltrone color verde inseriti in un ambiente dai colori più neutri: il risultato sarà un ambiente dal gusto classico che strizza comunque l’occhio a una dimensione più pop.

lime pianta
grafica gratis

Se invece apprezzate i contrasti di colore, per un effetto “shock” si può scegliere di abbinare il verde lime con le tonalità dell’azzurro o con i toni dell’arancione.

Il risultato sarà sicuramente un ambiente giovanile, frizzante e dal carattere forte.

Generalmente il colore verde lime trova la sua dimensione migliore in un arredamento moderno, soprattutto declinato nello stile minimal (specie in abbinamento al color bianco o alle sfumature di grigio): risulta, inoltre, particolarmente adatto per ambienti della casa come il soggiorno e la cucina, mentre, come detto, meno opportuna la scelta di inserirlo in un ambiente come la camera da letto (a meno che non si opti per la versione pastello).

Se state pensando a rendere il colore lime protagonista della vostra cucina, una soluzione interessante potrebbe essere quella di comprare dei pensili di questo colore o il frigorifero della Smeg di questa tonalità: grazie a questa soluzione l’ambiente risulterà fresco e vivace.

Se, invece, la scelta di complementi di arredo non vi soddisfa, potete optare per delle pareti verde lime: una tinta di questo colore renderà il vostro ambiente giovanile e pieno di energia: se poi la stanza sarà illuminata da ampie finestre la luce renderà il colore ancora più brillante.

Generalmente gli interior designer consigliano di tinteggiare 3 pareti di un colore neutro e di pitturare la parete più importante di un colore shock, in questo caso il verde lime: l’opzione di dipingere tutte le pareti è comunque valida.

Un’altra soluzione interessante per donare un tocco di verde lime al vostro ambiente potrebbe essere quella di tinteggiare le porte interne, soprattutto se il vostro appartamento è in stile minimal o con una prevalenza di toni bianchi.

Infine il color lime può essere usato anche per un ambiente come il bagno o per gli ambienti esterni come terrazzi e giardini.

Per quanto riguarda l’abbigliamento il colore verde lime risulta essere molto apprezzato. La stagione primavera-estate 2020, infatti, è stata caratterizzata da diversi outfit ispirati a questa nuance (H&M, ad esempio è stato uno tra i brand a proporre questo colore).

La bella stagione sembra essere particolarmente indicata per sfoggiare capi verde lime che risalterebbero splendidamente su di una bella abbronzatura, ma c’è da dire che, comunque, questa tonalità trova spazio anche nei capi della stagione autunnale.

lime significato
grafica gratis

Anche per quanto riguarda l’uso del verde lime nell’abbigliamento ci sono delle regole da rispettare.

Per un effetto wow possiamo optare per un total look lime: una serata particolare e un ambiente che lo consentono non vi faranno passare di certo inosservati.

Si può optare anche per la scelta di accessori lime che risalteranno soprattutto se si avrà scelto un abbigliamento dai colori basic: in questo caso una scarpa o una borsa lime saranno dei punti di colore in un abbigliamento più sobrio.

Altra opzione è quello di scegliere un abbigliamento tono su tono; in questo caso potete abbinare il verde lime a un verde-giallo (RGB 173, 255, 47) o a un verde chiaro (RGB 102, 255, 0): molto bello anche l’abbinamento con un verde chartreuse (RGB 127, 255), un verde primavera (RGB 255, 127) o un verde pastello chiaro (RGB 102, 255, 102).

Qualsiasi abbinamento sceglierete lo scopo deve essere sempre quello di creare il giusto equilibrio con gli altri colori.

In definitiva il verde lime è un colore sicuramente non adatto a tutti ma che, se sfruttato bene e con i giusti abbinamenti, è capace di donare al vostro abbigliamento, come anche ai vostri ambienti, quel tocco di originalità e di carattere che fa la differenza.

Se volete scoprirne di più sulla teoria dei colori e la grafica allora vi invitiamo a legger gli altri articoli nel nostro sito: ne abbiamo oltre 200, tutti gratuiti 🙂

grafica gratis

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.