Come Sovrapporre Foto con App Gratis

Come Sovrapporre Foto con App Gratis

Una giornata speciale, un evento importante, l’ultima creazione artistica realizzata con le tue mani, i primi passi del tuo bambino…questi sono solo alcune delle numerose occasioni in cui hai immortalato il momento (e tutti i suoi dettagli che ti hanno emozionato) per conservalo e riviverlo ogni volta che desideri.

In che modo? Oggigiorno la tecnologia e le numerosissime app sono un valido aiuto per creare delle sovrapposizioni di foto fatte bene dove puoi sprigionare la tua personalità.

Certo, hai ragione! Non sei molto portato con i sistemi operativi e le app ma non preoccuparti. Segui questa mini guida e sovrapporre le foto diventa più veloce e facile a farsi che a dirsi.

Cominciamo.

Mi servono software particolari? No.

Come dicevamo poco fa, la tecnologia è un valido aiuto per sovrapporre le foto. Dunque, non porti il problema se è meglio avere Android oppure iOS. Ti parlo proprio di questi due sistemi operativi poiché sono alla portata di tutti e, quindi, il primo gradino lo abbiamo già superato! Avanti tutta.

Photo Layer – Superimpose e Superimpose

Non è un errore di battitura il titolo. Devi sapere, infatti, che Photo Layer – Superimpose puoi scaricarlo sul tuo smartphone/tablet gratuitamente se è un processore Android come anche Superimpose se hai un dispositivo Apple.

Vediamo nello specifico ciascuna di esse.

– App Android: Photo Layer – Superimpose

Photo Layer – Superimpose di Android è una fra le applicazione maggiormente usate per la sua facilità di uso molto intuitivo, possibilità di modificare l’intensità della palette colori della foto nonché rimuovere elementi che non ti interessano come, per esempio, lo sfondo potendo in questo modo risaltare il soggetto dell’immagine e personalizzarlo.

Per averla basta semplicemente andare sul Play Store presente sul tuo telefono, digitare nella barra di ricerca che trovi in alto il nome Photo Layer – Superimpose e scaricarla senza costo alcuno sul tuo telefono.

Attendi qualche secondo per il download e dopo che l’icona compare sullo schermo basta toccarla per aprire l’app e cominciare a sovrapporre le foto.

Immediatamente ti accorgi che Photo Layer – Superimpose è organizzata in maniera lineare, pulita senza eccessivi elementi che disturbano il tuo lavoro o che possono confonderti.

Photo Layer – Superimpose consente di lavorare fino a undici livelli e cioè sovrapporre fino a undici foto. Partendo dal primo livello attraverso il tasto DONE carichi la foto.

Ora, sei pronto per editarla rimuovendo lo sfondo, correggere i colori, ingrandirla oppure ruotarla e, ancora, spostarla (per esempio) in un lato per far spazio alla foto successiva fino a quando hai la sovrapposizione definitiva che soddisfa i tuoi gusti e obiettivi.

Una volta che sei contento del risultato raggiunto ti basta solamente selezionare FINISH e successivamente SAVE per portare il tuo editing sulla galleria immagine del telefono.

Photo Layer – Superimpose è un’app intuitiva, alla portata di tutti che permette sovrapposizioni di foto davvero belle anche attraverso alcuni strumenti basici presenti in basso: Cut, Flip, Shadow e Color.

Superimpose di IOS

Superimpose del processore iOS si distingue anche in questo caso per la facilità di uso, l’intuizione immediata dei diversi strumenti presenti nonché la leggerezza con cui è organizzata la sua interfaccia aiutandoti nello svolgimento della sovrapposizione delle foto.

Dunque, telefono alla mano e iniziamo a sperimentare Superimpose.

Cominciamo: sblocca l’iPhone e dirigiti sull’App Store. Ora, dopo averlo aperto nella barra di ricerca in alto digita il nome Superimpose. Bene, clicca sopra e avvia il download attraverso l’impronta digitale o immettendo il codice personale.

Ancora qualche secondo e ci siamo ed eccola comparire sull’interfaccia del telefono. Entra nell’app e trovi lo schermo libero da eccessivi elementi disturbanti. Ora, clicca su Background e Library per avere la galleria immagini a tua disposizione.

Individua la foto che ti serve e selezionala per importala sul layout di Superimpose.

Hai pronto lo sfondo principale e devi solo decidere se ingrandirla mettendo in risalto un dettaglio specifico, specchiarla invertendo la direzione, ruotarla e correggere la tonalità dei colori.

Terminato il primo livello seleziona FINE. Ora, attraverso il pulsante Layer scegli la seconda immagine da inserire nel tuo editing e comincia a lavorare sul secondo livello. Per portare sul layout la nuova immagine esegui i passaggi appena fatti oppure clicca sull’icona della fotocamera e scatta un’immagine nuova sul momento.

Con Superimpose, infatti, non hai limiti di personalizzazione e puoi ottenere risultati molto professionali grazie agli strumenti di cui è supportata l’app.

Inoltre, puoi ulteriormente personalizzare ogni livello concluso attraverso successive modifiche: sfumare il contorno (Edge Fade), accentuare l’ombreggiatura o modificare l’opacità (Shadow), tagliare una parte che non ti interessa (Cut) nonché stoppare il livello appena editato per non modificarlo accidentalmente mentre sei al livello successivo(Lock).

Ti sembra che la sovrapposizione che hai appena creato è come la desideravi? Perfetto, clicca su Save e la nuova elaborazione puoi salvarla sulla galleria del telefono oppure lasciarla nell’archivio di Superimpose per un successivo progetto.

In alternativa, puoi postarla subito sul tuo Instagram, Facebook, Twitter.

Infine, certamente avrai notato due strumenti bloccati: Adjust per cambiare i parametri di luce/contrasto dell’immagine e Stroke per aggiungere contorni/cornici nonché piccoli banner pubblicitari.

Per avere gli strumenti aggiuntivi ed eliminare i banner devi passare al profilo PRO.

Dettaglio interessante è che anche la versione PRO è pressoché alla portata di tutti nonché personalizzabile in linea con le tue preferenze. Infatti, con poco meno di 2,00 € puoi decidere di eliminare completamente i banner pubblicitari come anche sbloccare gli strumenti extra. Invece, se i banner pubblicitari (seppur minimi) ti infastidiscono ma non ti interessa il resto degli strumenti puoi accedere comunque alla versione PRO con 0,99 cent/euro.

Arrivati a questo punto abbiamo esaminato un’app validissima e molto soddisfacente da utilizzare via dispositivo mobile.

Ma non è finita qui. Se preferisci lavorare al PC sulle tue foto per creare delle sovrapposizioni interessanti e uniche anche in questa situazione ci sono programmi validi e intuitivi. Vediamoli.

Paint, Windows

Quante volte hai utilizzato Paint di Windows? Immagino almeno una volta. Infatti, si può considerare Paint il precursore, sotto un certo senso, dei successivi programmi di editing con il forte vantaggio di essere molto versatile negli usi.

Scopriamo insieme Paint per la sovrapposizione delle foto.

Davanti al tuo pc acceso avvia il programma Paint con il menù Start che trovi in basso a sinistra dello schermo; in alternativa, se non vuoi perderti nella tendina dei programmi digita Paint nella barra di ricerca che ti compare cliccando sull’icona della finestra Windows.

Ora che hai aperto Paint ti trovi davanti il layout bianco e in alto tutta una serie di strumenti; sulla barra che vedi in alto a sinistra cerca FILE e cliccandoci sopra ti compare il quadro da dove estrarre la foto (se è sul desktop cerchi il file con il nome della foto altrimenti digiti il nome della cartella che hai preparato in precedenza).

Scegli ora la prima foto che sarà lo sfondo del tuo lavoro di sovrapposizione foto. In questo passaggio non preoccuparti che la foto abbia requisiti particolari poiché andrà a coprire tutto il layout.

Fatto questo passo passiamo a inserire la seconda foto che sarà il soggetto principale del tuo lavoro.

In alto a sinistra cerca la voce INCOLLA e da qui selezioni la foto che ti serve per la sovrapposizione. Naturalmente, la seconda foto non deve avere alcuno sfondo ma non è un problema poiché con lo strumento SELEZIONA TRASPARENTE selezioni il contorno del soggetto estrapolandolo dall’immagine; a questo punto posizioni il soggetto della sovrapposizione dove desideri.

Oltre a posizionare l’immagine puoi anche ingrandirla, rimpicciolirla, copiarla e mettere la seconda copia specchiata alla prima, ruotarla. Tutto ciò che la tua fantasia e il tuo gusto ti suggeriscono puoi farlo attraverso PAINT di WINDOWS.

Se il risultato finale è nella metrica dei tuoi gusti basta solo salvare il lavoro nominandolo così da ritrovarlo facilmente.

Utilizzare Paint è davvero semplice tanto è vero che si possono ottenere risultati pressoché eccellenti.

Paint e le app per sovrapporre le foto non sono gli unici mezzi che hai a disposizione.

Sovrapporre le foto, altri sistemi

Paint è certamente un programma veloce e intuitivo per creare delle sovrapposizioni di foto abbastanza buone e soddisfacenti.

Abbiamo anche detto che lui è stato, per un certo verso, il precursore dei successivi programmi di editing fotografico.

Programmi che certamente sono più completi e articolati in confronto al basico PAINT, mi riferisco a GIMP e Photoshop. Te li illustro brevemente ora:

Gimp è un ottimo programma per effettuare i tuoi lavori di fotoritocco, gratuito nonché privo di copyright, ed è possibile usarlo su tutti i maggiori sistemi operativi attualmente in uso: WINDOWS, Linus e non poteva certo mancare, MacOS. Il forte vantaggio di Gimp è che ha un’interfaccia pressoché minimale, facilmente intuitiva e di veloce apprendimento ma con tutti gli strumenti necessari di editing molto validi e dal risultato professionale al pari di Photoshop.

Photoshop è il primo programma di livello avanzato che viene alla mente a ciascuno di noi quando si parla di editing foto. Appartiene alla Adobe Systems Incorporated , società di software leader del settore, ed è disponibile sia su MacOS. Gli strumenti per le sovrapposizioni foto sono numerosi, tecnicamente avanzati e tal target professionale. Infatti, è il primo nonché unico software ricercato per lavorare sulla digitalizzazione delle immagini. L’unico svantaggio di Photoshop è che è completamente a pagamento.

Conclusione

Sovrapporre le foto è semplice ed è possibile farlo sia da smartphone che PC. Inoltre, abbiamo scoperto che le app usate sono intuitive come anche l’impiego di due validi programmi per PC.

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.