Portfolio Grafico: Come Crearlo al Meglio

portfolio grafico

Avrete già notato che ci sono tantissimi articoli su come realizzare un portfolio, tuttavia, offrono spesso consigli ridondanti e, nei peggiori casi, consigli del tutto inutili.

E lo so perchè anche io un tempo ero un designer junior e molti di questi articoli mi davano confusione invece che aiutarmi a progettare un buon portfolio.

Adesso, dopo aver lavorato come designer per oltre 8 anni desidero condividere con voi alcuni consigli che possono aiutarvi davvero a creare un portfolio competitivo e di qualità.

Infatti, al giorno d’oggi sono tantissimi i designer che cercano di trovare lavoro, ed è quindi importante creare un portfolio che dia subito un impatto positivo al potenziale cliente.

Attraverso dei piccoli trucchi, si può realizzare un portfolio pulito e soddisfacente, capace di impressionare qualunque studio che si occupi di graphic o web design.

Il portfolio, inoltre, è uno strumento essenziale qualora si decida di candidarsi per un posto di lavoro: una corretta struttura fornisce un valido aiuto agli esperti e ai nuovi laureati.

grafica gratis

Ora cominciamo con il primissimo consiglio:

Le Basi di un Portfolio di Successo

In passato, col il termine portfolio si indicava una raccolta di lavori completamente differente rispetto a quella attuale.

Consegnando il proprio portfolio, infatti, si punta alla presentazione di una selezione di progetti che racchiudono esperienze, personalità e analisi personali.

Tale elaborato può essere considerato come un vero e proprio biglietto da visita: il suo scopo è, infatti, quello di spiegare la persona da un punto di vista soggettivo, esponendo idee e progetti utili per il futuro lavorativo.

giovani designer con portfolio

Come strutturare un portfolio

Se scegliete di creare un portfolio dovete tenere a mente una cosa: rendetelo coinvolgente e facile da navigare.

Utilizzate una struttura intuitiva nel vostro sito (siamo nel 2021, evitiamo di mandare un Portfolio in formato PDF che la persona dovrà scaricare e perdere tempo prezioso 😉 ).

Adoperate le immagini giuste (con le apposite miniature del progetto) con una navigazione fluida, dato che ciò è alla base di un portfolio di successo.

Se l’utente ha la possibilità di sperimentare preventivamente ciò che andrà a trovare nel sito dopo averci cliccato, infatti, si sentirà più propenso a continuare l’esplorazione del progetto.

È importante che il numero di passaggi necessari per giungere alla visione finale dell’elaborato sia ridotta al minimo: il pubblico, infatti, non si sente minimamente spronato a continuare la navigazione qualora, dopo molteplici click, non avesse ancora raggiunto il punto della questione.

Nel caso in cui non si fosse abili nella creazione di un sito snello, non ci si dovrebbe preoccupare eccessivamente: è sempre preferibile stilare una singola colonna riportante tutti i progetti, piuttosto che ideare una serie infinita di pagine per poter giungere all’idea di base.

Behance Portfolio
Creare un portfolio con Behance può essere un’ottima soluzione per un portfolio gratuito
grafica gratis

Ci sono diversi modi per presentare un lavoro e, il primo, è quello a fisarmonica.

Con un semplice click, infatti, la pagina mostrerà la descrizione del progetto e tutti i suoi contenuti.

Qualora si preferisse, invece, si potrebbe pensare ad accorpare l’intero progetto in una sola pagina.

Per un riepilogo totale dei progetti, è preferibile creare dei thumbnails su una singola schermata.

Se i lavori non sono molti, e qualora si potessero creare delle miniature relative ai progetti, infine, si può scegliere di costruire un menù a elenco.

Lavori di qualità e nella giusta quantità

Il datore di lavoro deve essere immediatamente spronato a continuare a visualizzare il portfolio: qualora questo contenga solamente un progetto universitario, potrebbe non essere neppure preso in considerazione.

Se, invece, a questo lavoro viene affiancato un documento riportante l’effettivo miglioramento ottenuto negli ultimi anni, allora si può pensare di creare un parallelo fra il documento originario e uno più recente.

Per avere un controllo maggiore su ciò che il datore andrà a visionare, è preferibile optare per una dimensione ridotta.

È bene tenere a mente, inoltre, che si potrà godere della massima attenzione solo per un determinato periodo di tempo: per tale ragione, la mossa vincente è quella di mettere in tavola le proprie carte migliori sin da subito.

CMS, le capacità necessarie per creare un portfolio

Alcune delle caratteristiche più apprezzate, comprendono le abilità volte alla creazione di un sito web partendo da una materia prima vergine.

Questa, tuttavia, non è una capacità essenziale: serve solamente a porre il candidato in una luce migliore.

Il datore di lavoro potrà partire proprio dal portfolio per crearsi un’idea generale del soggetto interessato alla posizione di designer.

È importante, inoltre, ricordare che il tipo di programma adoperato non influirà sull’esito finale: ciò che interessa maggiormente, infatti, è la valutazione delle abilità generali del candidato.

Perciò, sia che si utilizzi una piattaforma gratuita, oppure una a pagamento, il datore di lavoro si occuperà di controllare la forma generale del progetto, senza sindacare in alcun modo lo strumento impiegato per portalo a termine.

Quale formato preferire

Approcciandosi al mondo lavorativo, il designer si domanda spesso se sia preferibile usare un formato PDF oppure se creare un sito web.

Nulla vieta al candidato, ovviamente, di presentare entrambi i formati: avere a disposizione una doppia documentazione può creare un interessante parallelo, spesso molto apprezzato dal datore.

formato portfolio design
grafica gratis

La forma di un PDF è, generalmente, differente rispetto a quella di un sito web.

Analizzando proprio il PDF, si può notare come questo formato sia più personalizzabile rispetto al sito web.

In questo caso, infatti, si ha la possibilità di realizzare una sottospecie di storia.

Questo elaborato in PDF può, inoltre, toccare le corde più importanti per l’azienda in questione: è consigliato valutare attentamente su quali punti fare maggiore leva, così da esere certi di potersi accaparrare la posizione da designer.

Diversamente dal PDF, invece, il sito web ha la peculiarità di essere facilmente condivisibile.

Per contro, tuttavia, le informazioni considerate riservate devono essere personalmente escluse dalla visualizzazione e preventivamente protette da una password: in caso contrario, potrebbero essere visibili al momento della candidatura.

Usando un sito web, inoltre, si potrebbe incappare in un pubblico vario che, conseguentemente, non riuscirà a immedesimarsi in maniera totale nel portfolio condiviso.

La scelta, perciò, è del tutto personale: si può decidere di destinare le informazioni private al PDF, optando per un’esposizione minimalista sulla pagina web.

L’importante, tuttavia, è mantenere una linea stilistica e argomentativa ben precisa.

Rispettare sempre una scadenza

scadenza design
grafica gratis

La tempestività è la chiave del successo: affinchè il portfolio sia ancora più appetibile, si può rimarcare la velocità d’esecuzione di alcuni progetti.

Il datore di lavoro sarà molto interessato alle candidature di persone capaci di rispettare i termini di una scadenza: minore è il tempo impiegato, e maggiori saranno gli introiti per l’azienda.

Citare il proprio team

Molti candidati tendono a credere che, citando il gruppo di lavoro col quale hanno terminato il progetto, verranno scartati a priori.

Ciò che non è sempre chiaro a tutti è che, invece, la capacità di muoversi agilmente all’interno di un team è un tratto distintivo vincente.

Omettere i nomi di colleghi e professori che hanno preso parte al portfolio può non essere visto di buon occhio dal datore: occorre, quindi, prestare molta attenzione a ciò che si decide di estromettere da questo elaborato.

team di designer

Ampliare il proprio portfolio con progetti personali

Per un giovane, non è sempre semplice poter riempire il portfolio: se ci si è appena laureati, non si hanno molti progetti da mostrare a un probabile datore di lavoro. In casi come questo, deve subentrare la creatività personale.

Un consiglio ricorrente è quello di prendere spunto dall’ambiente circostante per sviluppare una nuova idea.

Se, invece, non si riesce a trovare nulla di stuzzicante, si può sempre fare ricorso ad applicazioni e siti già esistenti: progettandoli nuovamente in chiave personale, si potrà ampliare il portfolio e mostrare il proprio lato critico e creativo.

Parlare di lavoro

processo design
grafica gratis

Esporre il processo lavorativo e lo sviluppo necessario alla creazione di un progetto, è il primo passo per far conoscere realmente al pubblico lo sforzo eseguito per portare a termine un certo elaborato.

Spiegare nel dettaglio tutti i particolari, quindi, può aiutare chiunque a comprendere meglio le motivazioni di una determinata scelta piuttosto che di un’altra.

Per sfruttare al meglio il tempo, però, è consigliabile concentrarsi solo su due progetti per volta: il resto dei lavori, invece, può essere spiegato per sommi capi attraverso uno studio meno approfondito.

È importante elencare gli obiettivi che hanno reso possibile lo sviluppo di un certo portfolio, ma è anche essenziale servirsi del tempo a propria disposizione per ampliare la mole di lavoro da presentare durante la domanda d’assunzione.

Farsi aiutare

Se non si è certi del proprio progetto, è bene chiedere consiglio agli esperti del settore.

Per prima cosa, si può domandare informalmente agli art director di controllare quanto è stato già creato.

Se, tuttavia, non si ha la possibilità di relazionarsi con un simile pubblico, o qualora si fosse impossibilitati a fissare un colloquio, si può trovare una soluzione valida nelle discussioni delle comunità presenti sul web.

designer portfolio

Esporre la propria storia

Ci sono due modi differenti per presentare la propria storia.

Essi cambiano in relazione al tipo di documento utilizzato.

Se si sceglie di preferire la presentazione mediante sito web, si può usufruire del box finale per inserire le informazioni sulla propria esperienza lavorativa e sugli studi intrapresi.

Se, invece, si vuole usare il PDF, alla fine del progetto si possono spendere un paio di parole per presentarsi.

Le informazioni necessarie comprendono la provenienza, la formazione del soggetto e le motivazioni che lo hanno spinto a scegliere questa carriera.

Ciò che colpisce immediatamente è l’impostazione del portfolio: se essa è incisiva e personale, attirerà l’attenzione del datore di lavoro.

Sebbene non si debba mai esagerare eccessivamente, non è mai un male provare a emergere mettendo in risalto il proprio lato creativo.

grafica gratis

Informarsi riguardo allo studio presso il quale si intende lavorare, poi, è un’ulteriore mossa vincente.

Lo sforzo di conoscere nuovi particolari di un determinato luogo, infatti, permette di catturare immediatamente l’attenzione di principali e colleghi.

Creare un portfolio a misura di pubblico

Si tende spesso a pensare che, per la creazione di un portfolio, sia sufficiente inserire solo gli elementi preferiti dal candidato.

Mentre non è mai un male mettere in mostra ciò che si conosce, o quanto si è appreso nel corso degli studi, potrebbe essere considerato irriverente inserire uno scherzo poco lusinghiero o una battuta troppo personale.

È importante, perciò, ponderare le parole da inserire in questo documento e, soprattutto, è essenziale capire che esso è creato per il pubblico, e non per il candidato stesso.

Ciò che non deve mai essere dimenticato, è l’inserimento di un contatto dove poter essere reperiti in ogni momento: molti tendono a dimenticarsene, rendendo del tutto vano il proprio lavoro.

Apponendo la mail e il recapito telefonico su ogni pagina, inoltre, si snellisce il lavoro del datore, facilitando la candidatura.

Sei appassionato di grafica?

Se vuoi imparare i rudimenti della grafica, o se vuoi approfondire delle conoscenze pregresse, puoi veder egli altri articoli sul nostro sito, dove troverai moltissimi corsi su misura per te.

Troverai lezioni riguardanti i corsi di Adobe o quelli di grafica, validi per ogni livello.

Clicca su questo link per saperne di piu:

footer grafica 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.