Tutto sul Nuovo Logo Volkswagen: il Debutto sulle Vetture

La famosa casa automobilistica tedesca Volkswagen si trova in una fase cruciale, forse una delle più importanti della sua quasi centenaria storia.

Lo scandalo Dieselgate scoppiato nel 2015 ha fortemente colpito la casa tedesca che ha dovuto riorganizzarsi internamente e soprattutto attraverso azioni che mostrassero anche all’esterno una discontinuità ed un cambiamento con il recente passato.

Per la cronaca, è giusto ricordare che ormai cinque anni fa la casa automobilistica di Wolfsburg è stata accusata di aver falsificato i dati delle emissioni dei motori delle proprie autovetture vendute sui mercati europeo e statunitense.

Questo fatto creò enorme scalpore nell’opinione pubblica ed ebbe grosse conseguenze sul gruppo VW sia sotto il punto di vista della governance interna (si dimise l’amministratore delegato dell’epoca Martin Winterkorn) che sul valore dell’azienda che subì un crollo in borsa.

Come accennato, l’azienda ha operato azioni concrete per cercare di uscire in modo positivo da questo enorme scandalo.

Tra queste azioni, una delle più d’impatto è stata quella di modificare il logo, simbolo identificativo di ogni azienda che ricopre un’importanza ancora maggiore per le case automobilistiche che lo mostrano su tutte le proprie vetture.

Tanti pensano che questo cambio non sia sufficiente, ma la Volkswagen ha comunque ritenuto importante mostrare la propria nuova identità attraverso una modifica del logo.

La Volkswagen nacque nel 1937 durante il periodo del nazionalsocialismo in Germania.

Fu proprio la volontà del governo nazista di creare un’automobile poco costosa per rilanciare il mercato automobilistico interno.

Da qui il nome che stava proprio a significare “Auto del popolo”, con le lettere V e W in evidenza.

Il logo originale, quindi, aveva evidenti riferimenti politici che vennero rimossi solo al termine della Seconda guerra mondiale, quando il logo assunse una fisionomia simile a quello moderno, con la sola eccezione dei colori invertiti (sfondo scuro in contrasto con le lettere chiare).

Nel corso dei decenni, il logo Volkswagen ha avuto numerosi cambiamenti pur mantenendo la propria fisionomia.

Sono stati usati nuovi colori e contrasti, fino ad arrivare alla versione azzurro e blu divenuta famosa con il famosissimo pulmino.

Il processo è giunto fino ai giorni nostri, con un’ultima modifica in chiave minimalista per adattarsi al meglio al mondo digitale ormai imperante.

Il nuovo logo verrà utilizzate in tutte le auto, a partire dalla Golf 8 e dalla nuova Up!, per poi proseguire con la serie ID.

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.