Logo Nba: Storia, Evoluzione e Significato

Logo Nba

Quello dell’Nba è tra i loghi più famosi e conosciuti nel mondo, del logo si sa soltanto che probabilmente la silhouette raffigurata trae ispirazione da Jerry West.

Ma chi ha disegnato il famoso logo e quando? A disegnarlo fu Alan Siegel nel 1969.

La nascita del logo

Del famoso e iconico logo dell’Nba non si sa poi molto.

Il suo creatore Alan Siegel ci svela qualcosa in più. Innanzitutto potrai notare che quest’anno, per il 75° anniversario, il logo è posto in una figura a forma di diamante.

Il creatore ci racconta che la foto in cui vi era Jerry West, a cui si ispirò, fu immortalata da Wen Roberts e successivamente poi pubblicata su una rivista popolare nel 1960, dal nome Sport Magazine.

West racconta di non essere mai stato molto contento di essere diventato il simbolo dell’Nba ed è per questo favorevole ad un possibile cambio qualora la lega lo volesse, la quale, tra l’altro non ha mai ammesso apertamente che il simbolo del logo fosse proprio West.

Si è discusso molto su come si potesse cambiare il logo e a chi potesse essere ispirato, sono usiti vari nomi tra cui Kobe Bryant, Kareem Abdul-Jabbar, Michael Jordan, e LeBron James, tutti nomi che comunque hanno contribuito ad innalzare il nome della lega.

Tuttavia, secondo Siegel, se non vi è un serio motivo per cambiarlo non sarebbe meglio lasciarlo coì com’è? Il logo ormai ha acquisito un certo valore sia storico che simbolico.

Come fu autorizzato il progetto

Nel 1969 Siegel ricevette, dalla commissione di allora dell’ NBA, l’incarico di ideare un logo che avesse qualcosa di familiare con il logo delle MlB (Major League Baseball).

Siegel racconta che quella foto di Jerry West lo colpì per la sua verticalità e per l’effetto di movimento. Lo stesso Siegel confermò che non disse a nessuno che trasse ispirazione da quella foto, lo confessò soltanto anni dopo.

Il progetto nacque in soltanto mezzora, Siegel disegnò una ventina di bozzetti, sottopose quello che più lo convinceva a Kennedy, al quale piacque, e così lo approvò. Il logo gli venne pagato 14.000 dollari, non molto, ma fu più una questione di prestigio per Siegel che di soldi.

Dopo aver frequentato la Cornell University, Siegel creò la sua agenzia grafica, da cui uscirono i loghi più famosi d’America e non, come HP, Bank of America, Dell, e altri. Come puoi vedere sono tutti loghi abbastanza famosi, ma nessuno raggiunge il prestigio del logo dell’NBA, quella figura bianca, blu e rossa così famosa.

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.