Impaginazione Grafica e le 9 Regole Essenziali di Impaginazione

La grafica è un elemento essenziale quando si parla di impaginazione.

Infatti, gli utenti che si approcciano a un prodotto stampato hanno la necessità di entrare in contatto con un sistema che garantisca una lettura immediata e possa attirare l’attenzione sul tuo brand.

Questo ti permetterà di raggiungere il tuo cliente ideale e aumentare anche di molto le tue vendite.

Le dieci regole che seguono pongono l’attenzione sui criteri fondamentali dell’impaginazione grafica.

Elementi di Impaginazione Grafica

Numero di caratteri

Non bisognerebbe usare troppi font differenti nello stesso testo.

Un numero elevato di caratteri può disorientare il lettore rischiando di non rendere immediatamente chiara la gerarchia tra le parti del testo.

I caratteri

grafica gratis

Un font che sia funzionale deve rendere scorrevole la lettura e consentirne una facile leggibilità.

Un buon consiglio è quello di lasciare da parte i gusti personali e selezionare il carattere in base alle esigenze del testo.

Non va dimenticato che ogni font ha caratteristiche proprie che lo rendono perfetto per un argomento ma poco utile per un altro.

Il font deve sempre essere adatto al contesto.

Il formato

Il formato in cui si intende produrre un testo non è irrilevante!

La dimensione fisica deve essere adatta al testo e all’utilizzo che intendiamo farne; per questo è bene tenere presenti i formati di carta disponibili quando si organizza la grafica.

Il supporto

esempio di biglietto da visita dell’azienda Airbnb
grafica gratis

Ciò che vogliamo comunicare passa anche attraverso la parte cosiddetta “tattile”: ciò significa che il tipo di carta, la grammatura e il colore sono in grado di veicolare in maniera più o meno efficace il nostro messaggio.

Tenerlo a mente ci aiuterà nell’impostare al meglio il nostro progetto.

Una volta ottimizzata la parte comunicativa, vanno considerate anche le tecnologie di stampa disponibili e i requisiti peculiari di ogni singolo caso.

Relazione tra testi e immagini

Le immagini non possono in nessun caso essere usate come riempitivi ma devono rappresentare un commento al testo al quale si collegano; un loro utilizzo sapiente sarà in grado di trasmettere con maggior vigore il messaggio del testo.

grafica gratis

Disposizione delle immagini

Scegliere dove collocare le immagini è un lavoro importante e dovrebbe essere svolto all’interno di una gabbia studiata.

Quando possibile, sarebbe bene prevedere due pagine affiancate come una pagina unica, ampliando così il senso dell’immagine.

Le immagini “al vivo” ossia quelle che raggiungono il bordo della pagina, sono un’altra buona idea.

La distribuzione dovrebbe essere sempre bilanciata, evitando zone ad alta concentrazione di supporti visivi così come blocchi di testo ininterrotti.

Elementi decorativi

Se ben utilizzati le trame, i riquadri, i fondi e i filetti possono aggiungere valore al messaggio, movimentandolo.

grafica gratis

Il colore

I toni sono un piacevole svago per gli occhi e le pubblicazioni grafiche dovrebbero utilizzarli con convinzione e attenzione.

Esiste una varietà quasi infinita di colori nel mondo naturale che, nelle palette dei programmi d’impaginazione, viene ridotta a poche decine.

Una soluzione al problema è quella di impostare percentuali cromatiche e personalizzare il colore.

Per farlo si può ricorrere ai cromari, manuali appositamente studiati per farsi un’idea precisa del colore stampato rispetto a quello visualizzato sul monitor.

La parte testuale può anch’essa utilizzare toni differenti dal nero (nei titoli è parecchio efficace), ma di norma si preferisce non scostarsi da questa tonalità per almeno un paio di motivi: il primo è visivo perché il nero è molto più leggibile; il secondo è pratico.

Presentandosi la necessità di eseguire una ristampa al fine di eliminare gli eventuali refusi, infatti, è sufficiente cambiare la lastra di stampa nera; se al contrario il testo presenta più toni di colore, si dovranno sostituire tutte le lastre per sistemare l’errore.

grafica gratis

L’eliminazione del superfluo

Per mantenere alto il livello di una pubblicazione è necessario eliminare tutti quei fronzoli grafici che non sono strettamente necessari: ombre, rilievi e altri effetti possono sembrare accattivanti, ma se usati nella maniera sbagliata renderanno il progetto pacchiano, trasmettendo un messaggio sbagliato.

I bianchi di pagina

Sono le zone in cui non ci sono testo o immagini.

Sono fondamentali perché permettono all’occhio di riposare e alleggeriscono il foglio.

Gli spazi bianchi tra gli elementi della pagina, se impiegati correttamente, possono esaltare il testo e il messaggio che intendiamo trasmettere.

Vuoi imparare la Grafica Facilmente?

I nostri consigli ti sono stati utili e vuoi approfondire le basi della grafica e i programmi Adobe?

Sul nostro sito puoi trovare altri suggerimenti e una selezione di corsi realizzati da designer professionisti, che ti permetteranno di prendere maggiore confidenza con questo argomento.

Cliccando qui sotto potrai accedere ai nostri corsi:

footer grafica 1

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.