Griglie Grafiche: Guida Completa alle Griglie nel Graphic Design

griglie grafiche

Il Nielsen Norman Group, ha coniato il termine “Aestetich-usability effect”(Effetto estetico di usabilità) per identificare il miglioramento che le griglie grafiche possono apportare a un progetto di grafica.

In base a questa teoria, più le cose vengono percepite come “belle” e più si è portati a ritenerle “preziose” e ad utilizzarle.

Una griglia grafica non verrà mai percepita, ma riuscirà a dare armonia all’intero progetto, soddisfacendo il cliente finale.

Per impaginare nel migliore dei modi il materiale che avete a disposizione per un progetto grafico, è quindi di fondamentale importanza utilizzare le griglie.

Solo se conoscete le regole base e il loro corretto utilizzo, potrete ottenere un progetto armonioso.

In questa guida, vi verranno fornite tutte le informazioni e le regole per realizzarle.

Griglie grafiche: cosa sono?

Griglia grafica
grafica gratis

Una griglia è una suddivisione per mezzo di linee orizzontali e verticali dello spazio, creata per organizzarlo meglio e per delimitare tutti gli elementi che verranno inseriti all’interno del progetto.

Le griglie grafiche sono utilizzate per qualsiasi progetto di stampa (anche per quelli sul web), ma anche per la realizzazione di font o nel design di packaging, per esempio.

Un progetto che non prevede l’utilizzo delle griglie, risulta disarmonico e sbilanciato.

Come iniziare

Per prima cosa, è bene realizzare una serie di bozzetti iniziali, che vi possano consentire di individuare le aree su cui intendete lavorare.

Quando vi trovate davanti alla scelta delle aree, non sottovalutate gli spazi “bianchi” o “vuoti”, perché anche questi sono importanti per dare il giusto bilanciamento al tutto.

Anche la scelta di uno spazio bianco, infatti, è importante quando si sceglie, per esempio, di dare più o meno importanza ad una parte del progetto.

Lo strumento più importante che viene utilizzato, per la creazione delle griglie grafiche, è la matematica.

Il suo metodo di applicazione, tuttavia, cambia in base al tipo di supporto sul quale state lavorando.

griglia
grafica gratis

Impaginare due fogli affiancati con le griglie grafiche

Nel caso di un progetto per l’impaginazione di un libro, che prevede di lavorare su due pagine affiancate, potete usare tutte e due le tecniche.

Per iniziare, potete tracciarvi le diagonali di ogni singolo foglio, e poi quelle del rettangolo ottenuto da esse.

Una volta che avrete creato queste linee, i punti di intersezione si evidenzieranno in maniera automatica.

È all’interno di queste caselle che andrete a posizionare il testo, utilizzando il rapporto aureo per creare due aree distinte.

rapporto aureo

Quelli appena citati sono solo degli esempi, perché potete creare delle griglie in tantissimi altri modi, partendo da qualsiasi cosa, come da un improvvisato rapporto matematico o da una fotografia.

La cosa più importante è che il progetto sia facilitato dalla creazione di una griglia, altrimenti è necessario cercare un altro metodo o trovare un’altra idea in modo da non rendere la griglia un ostacolo alla progettazione.

Le griglie su fogli A4

A4
grafica gratis

Se state lavorando su un supporto materiale, come un foglio A4, potrete ottenere il massimo rendimento dal rapporto tra i suoi due lati, che è di 1:1.414.

Utilizzerete quindi questo rapporto per creare una griglia di 4, 9 o più rettangoli. L’importante è che mantengano lo stesso rapporto all’interno del foglio di lavoro.

Le griglie non dovranno mai costringere gli spazi sui quali state lavorando ma, al contrario, dovranno facilitarvi il lavoro, donandovi un immediato colpo d’occhio su tutti gli elementi presenti all’interno e sulla loro corretta disposizione.

La sezione aurea per i supporti web

Su supporti non propriamente definiti come quelli di un foglio A4, come per esempio su quelli web, è più consigliabile usare la sezione aurea, chiamata anche “rapporto divino” oppure “numero phi”.

Il rapporto aureo, utilizzato soprattutto in arte, nel design e nella fotografia, è di 1:1.618 ed è considerato il miglior modo per disporre elementi nello spazio in maniera totalmente armoniosa.

Phi

In questo caso, quindi, potete creare una griglia che, alla base, abbia macro rettangoli che contengono rettangoli dal rapporto aureo delle medesime proporzioni.

grafica gratis

Come posso imparare le basi della grafica?

Se vi state chiedendo come potete fare per imparare le basi della grafica, potete accedere al nostro sito e trovare tante risorse.

In breve tempo, sarete in grado di apprendere l’utilizzo veloce dei programmi Adobe, in maniera molto semplice.

Mettiamo a vostra disposizioni anche dei corsi sia per principianti o comunque per coloro che si stanno avvicinando adesso al mondo della grafica, e sia per coloro che hanno bisogno di approfondire un passaggio o un concetto.

I corsi presentati sono stati realizzati da professionisti nel graphic design, con alle spalle molto anni di esperienza, per cui potete essere sicuri della qualità.

Per conoscere la nostra proposta di corsi, cliccate qui sotto:

footer grafica 1

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.