Grafico Freelance: Come e Quanto si Guadagna (Davvero)

Grafico Freelance

Il grafico freelance al giorno d’oggi ha una grandissima fortuna: quella di poter trovare clienti nel web, oltre che a livello locale.

Si tratta di un mestiere che potrebbe sembrare difficile all’inizio, soprattutto per quanto riguarda acquisire nuovi clienti, ma non disperate: diventa tutto più facile con le giuste strategie, e in questo articolo voglio condividere con voi la mia esperienza dopo aver svolto questo lavoro con successo per oltre 10 anni.

E tra tutti gli strumenti che abbiamo a nostra disposizione, i social network in particolare costituiscono dei tool che vi possono mettere a contatto con ottimi clienti e che, di conseguenza, vi faranno raggiungere un fatturato superiore.

Puoi tranquillamente proporre i tuoi servizi sia a privati, startup e anche ad aziende medio-grandi tramite questi nuovi mezzi.

Dovrai impegnarti a offrire qualcosa di speciale e di posizionarti in modo da differenziarsi dall’offerta dei concorrenti, ma senza abbassare eccessivamente i tuoi prezzi per ottenere dei clienti.

Quest’ultimo punto è estremamente importante, dato che a volte alzare i prezzi sarà la tua arma vincente.. ma procediamo con la calma, passo per passo 😉

Ora, ci sono tante possibilità di promozione e sicuramente vi eviteremo sprechi di tempo come una campagna di volantinaggio o strategie di questo tipo: i tempi sono ormai cambiati!

Siete pronti a scoprire quanto guadagna e come trovare buoni clienti da grafico freelance?

Si? Allora cominciamo!

Grafico Freelance: Come Guadagna? 💰

salario grafic designer
grafica gratis

Oggigiorno, il web è in grado di offrire molte opportunità di guadagno.

È sufficiente scegliere quella che preferiamo.

Fra i marketplace per freelance spicca Fiverr.com, la piattaforma probabilmente più utilizzata nel mondo del freelancing.

Questo portale ti offre una vetrina che ti permetter di vendere i tuoi servizi al costo che più preferisci.

All’inizio dovrai scontrarti con molta concorrenza; è possibile trovare servizi (per esempio di logo design) a 12, 20, 60, 500 o più dollari.

Tuttavia, non disperare, perchè tutto diventa più facile con il passare del tempo, lascia che ti spieghi..

Inizialmente non avrai nemmeno recensioni utili dagli utenti, pertanto potresti optare per un prezzo più concorrenziale, aumentandolo poi in seguito.

Esiste anche la versione PRO, nella quale i freelance sono comprovati e i servizi da loro offerti sono molto simili a quelli sul mercato (per un logo si può chiedere dai 350 ai 1.800 dollari).

Recentemente la piattaforma ha reso disponibile anche la versione italiana (i pacchetti sono in inglese, anche se è possibile tradurlo con Google Translate direttamente dalla piattaforma).

Fra le piattaforme per freelance non possiamo non citare Upwork.com, che funge da intermediario fra aziende e professionisti; questi ultimi potranno essere direttamente cercati per eseguire dei lavori, per esempio di grafica.

Le aziende, oppure i committenti che commissionano i lavori, faranno le loro scelte chiedendo preventivi e orientandosi in base a valutazioni, prezzari e profili.

Twago.it si rivela essere il migliore; tuttavia, è bene citare anche Addlance.com, Fazland.com, Guru.com, link2me.it e Prontopro.it, piattaforme similari, che si distinguono per poche differenze, ma tutte piuttosto interessanti per trovare lavoro online.

I Mercati Online 📊

Mercati Online di designer
grafica gratis

I mercati sul web sono luoghi molto frequentati fra i grafici web.

Si tratta di piattaforme nelle quali potrai caricare i tuoi lavori e guadagnare dalle vendite (ci saranno in ogni caso delle commissioni per il portale).

Avrai la possibilità di caricare PSD (file di Photoshop), file vettoriali, texture, font, layout (per esempio biglietti, riviste, inviti) e molto altro. Fra i mercati più noti del tipo figurano Freepik.com, Graphicriver.net e Creativemarket.com.

Sei un appassionato di fotografia?

Allora avrai la possibilità di utilizzare anche alcune banche fotografiche: le “Photostock”; esempi sono Istockphoto.com e Shutterstock.com.

Portandosi nella sezione italiana di questi portali potrai trovare all’interno del menu un’opzione che ti consente di rivendere le tue fotografie.

Pertanto, puoi subito cominciare a realizzare degli scatti creativi, oppure altri più essenziali (magari su sfondo bianco).

Affiliate Marketing ✍️

Affiliate Marketing
grafica gratis

Si tratta della tendenza del momento, nata dall’esigenza di dare valore al tempo (una risorsa limitata; ti suggerisco l’articolo sul time management) guadagnando passivamente, dunque realizzando dei ricavi in maniera automatica.

Si può quindi ottenere denaro pur senza stare realmente lavorando.

Se si desidera realizzare questo tipo di guadagno è necessario affidarsi a precisi portali. Ne esistono davvero tanti: noi parleremo dei portali riguardanti il mondo del design.

Ben note sono le affiliazioni verso Adobe o Envato.

È sufficiente effettuare l’iscrizione al programma di affiliazione e rispettare le istruzioni.

I portali vendono grafiche, pattern, texture, programmi e molto altro: qualora l’utente dovesse acquistare una risorsa avvalendosi del link che tu stesso hai creato, otterresti una percentuale.

Piattaforme Contest

Una differente modalità per realizzare dei ricavi online si realizza attraverso le piattaforme contest. La più nota è 99.design.it, ma oltre a questa vi è anche Starbytes.it e molte altre.

Il Funzionamento di queste Piattaforme

Piattaforme Contest
grafica gratis

Ipotizziamo che un’azienda qualsiasi debba rifare il proprio logo; di conseguenza, il titolare potrebbe immettere sulla piattaforma un progetto con le linee guida del caso (consigliato dalla stessa piattaforma); avrà anche la possibilità di impostare un budget da investire, cominciando da un valore minimo imposto dal portale, ricevendo diverse bozze da parte dei progettisti che prenderanno parte al contest.

Più il premio immesso sarà grande, più saranno i progettisti partecipanti.

Dunque, il brand potrà offrire un prezzo superiore per questo servizio.

Lo stesso avviene per il progettista che, qualora dovesse vincere, potrà ottenere un premio più incentivante, dovendo, naturalmente, affrontare una concorrenza maggiore.

La decisione deve essere presa prima della scadenza del contest, determinata a priori.

Fare personal branding

Secondo il mio parere, chi svolge un lavoro o una libera professione dovrebbe favorire la crescita della propria azienda, inclusa l’immagine personale.

designers grafici
grafica gratis

Farsi adeguatamente conoscere sul web e sui social network ci permetterà di crescere in qualche modo.

Possiamo venire ricercati da nuovi committenti, ma anche da persone intenzionate a collaborare con noi. La seconda risorsa (dopo il tempo) è costituita dalle persone.

Conoscere molte persone e avere una buona reputazione significa partire avvantaggiati. Questo perché, a prescindere dal tipo di business, una schiera di seguaci potrà sostenere la crescita del brand.

I seguaci faranno infatti il passaparola, altri diverranno clienti o collaboratori.

Realizzare un personal branding non vuol dire solamente dare vita a un proprio logo o a una piattaforma o portfolio online e attendere che qualcosa succeda; significa, piuttosto, dare vita a un’identità stabile sul web.

Il blog personale e le piattaforme social sono a tal proposito sicuramente funzionali (puoi leggere alcuni suggerimenti sul miglior hosting).

Possiamo pertanto scegliere quale social sarà più adatto a soddisfare i nostri bisogni, cercando sempre di trasmettere qualità attraverso suggerimenti, video e risorse a titolo gratuito, in maniera costante e ben strutturata.

Non è il caso di abbattersi: i risultati si vedranno con il tempo.

grafico pubblicitario
grafica gratis

Ricordo il mio inizio!

Ho dato vita alla mia personale identità online investendo in Google ADS (tempo fa Google Adwords) per pubblicare i miei servizi, iniziando in parallelo a farmi conoscere su Facebook.

Ho affinato le mie landing page e, come conseguenza, ho iniziato a ricevere delle richieste relative ai miei servizi di punta.

Un po’ alla volta, dopo un gran numero di test, ho aumentato il mio tasso di conversione; questo poteva essere influenzato da tanti motivi, dal livello tecnico (per esempio la rapidità di caricamento) all’esperienza utente (un cambiamento nei colori degli elementi avrebbe potuto portare a risultati differenti).

In seguito, le pagine di landing (con tante modifiche) hanno portato a grandi risultati, in ottica SEO.

Dunque ho diminuito il budget su Google per concentrarmi sui social e sul link building. Hai bisogno di tanto studio e pazienza, non è certamente possibile ottenere dei risultati immediati; con il tempo potrai migliorare!

Come può quindi un grafico realizzare dei ricavi automatici?

Per esempio attraverso il proprio blog, dove potrà parlare di risorse vettoriali e, in seguito, indirizzare l’utenza per mezzo di link di affiliazione verso la risorsa che si vuole vendere.

In alternativa posso realizzare un’affiliazione ad Adobe, ponendo un banner nella sidebar del blog; qualora un utente cliccasse sul banner per avere immagini gratuite, potrà finire in una pagina di registrazione per mezzo del link di affiliazione. In questo modo posso guadagnare ogni mese, nel momento in cui l’abbonamento verrà rinnovato.

Dunque, realizzare un blog che possa offrire dei contenuti interessanti e di qualità rispettando le tecniche SEO ci consente di ottenere le prime pagine dei motori di ricerca (o attraverso promozione sui social) e di conseguenza ottenere molte visite alla pagina di “affiliazione”.

grafici e software di grafica
grafica gratis

Vendita infoprodotti

La vendita degli infoprodotti non è mai stata così fiorente.

Cos’è un infoprodotto?

Esattamente ciò che il termine descrive, ossia un prodotto che ci consente di ottenere delle informazioni o, più genericamente, delle conoscenze digitali.

Un infoprodotto potrebbe pertanto essere:

  • PDF
  • ibook
  • Infografica
  • Video tutorial
  • Podcast.

Il PDF è un noto formato conosciuto a livello mondiale; l’ibook è un libro digitale; l’infografica realizza una grafica che, attraverso un design carico di icone grafiche, ci fornisce delle informazioni su precisi argomenti.

Il video tutorial è semplicemente un video capace di offrire delle informazioni in maniera pratica, generalmente inserito su piattaforme che consentono di condividere dei contenuti video sul web (per esempio Vimeo o YouTube).

Come vendere infoprodotti

Vendere infoprodotti è un’operazione relativamente semplice.

infoprodotto
grafica gratis

Un designer piuttosto esperto in programmi di grafica potrebbe offrire dei videocorsi sull’utilizzo dei software; in alternativa potrebbe vendere un corso di fotoritocco delle immagini, oppure su come realizzare dei loghi.

Sta tutto alla nostra fantasia, nonché ai personali talenti.

Non vuoi realizzare una piattaforma per l’e-learning?

Allora puoi semplicemente sfruttare YouTube, che al giorno d’oggi è il secondo motore di ricerca; dunque, fornire dei video stimolanti e ottenere dei ricavi dalle visualizzazioni del tuo canale.

Fare lo youtuber è diventato un lavoro davvero redditizio (anche se solo pochi possono permettersi certi tipi di guadagno).

Non sai che contenuti realizzare?

Non perderti d’animo, osserva e rifletti.

Desideri stimolare la tua creatività?

Puoi leggere l’articolo su come un designer freelance possa stimolare la creatività.

I Guadagni di un Grafico?

Per dare una risposta precisa alla domanda è necessario effettuare una distinzione: quella fra grafico dotato di busta paga e grafico freelance.

Per ciò che riguarda lo stipendio del grafico dipendente, possiamo dire che non tutti realizzano gli stessi guadagni; naturalmente, questi dipendono dall’azienda per cui prestano i loro servizi, ma anche da altri fattori.

Un grafico 3D guadagna cifre superiori rispetto a un grafico editoriale (il quale si occupa tipicamente dell’impaginazione).

Uno stagista guadagna all’incirca 500 euro al mese; l’apprendista grafico (con un’esperienza fino ai 3 anni) guadagna solitamente 900 euro al mese.

Per quanto riguarda il lavoro da grafico, ci attestiamo verso i 1.500 euro al mese; un grafico 3D, invece, sui 1.700 euro.

corso di grafica online
grafica gratis

Chi ha molti anni di esperienza (i senior con 10/20 anni di carriera) può avere uno stipendio di circa 1.800 euro al mese. L’art Director può guadagnare anche 2.300 euro al mese.

Ci sono infine due figure più favorite per via delle loro capacità più elevate: l’UX (user experience) Designer e il Game designer; il primo arriva fino ai 2.600 euro, il secondo anche ai 3.000 euro mensili, davvero niente male.

I grafici freelance, in base a dati recenti (del sito jobbydoo.it) arrivano a guadagnare 2.200 euro mensili, ma stiamo in ogni caso parlando di una cifra generica, che varia da professionista a professionista.

Essendo questa un’attività manageriale, essa può divenire scalabile.

Credo che i grafici freelance possano arrivare anche a raggiungere il traguardo dei 3.000 euro al mese, ma dovrebbero, in tal caso, lavorare molto di più rispetto ai grafici con busta paga.

Se oggi provi ad analizzare Facebook o YouTube potrai trovare dei guru che desidera insegnarti come arricchirti o guadagnare con estrema facilità.

Desiderate Apprendere i Fondamenti della Grafica?

Nella nostra piattaforma avrete modo di trovare molte risorse con le quali sviluppare le vostre competenze attraverso i programmi Adobe, in maniera facile e rapida.

Disponiamo fra l’altro di corsi di grafica con i quali potrete comprendere sia le basi della materia, se siete principianti, sia i concetti più complessi.

Sono stati ideati da designer aventi tanti anni di esperienza.

Cliccate sotto per vederli:

footer grafica 1

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.