Gimp 2.10 Download per Mac e Windows

Gimp

La nuova versione ufficiale e finale di GIMP, programma di fotoritocco, creazioni immagini e modifica foto (migliore alternativa ad uno dei programmi più validi del settore come Photoshop) è uscita dopo sei anni di lavoro da parte degli sviluppatori.

GIMP è stato sviluppato senza scopo di lucro, da un gruppo di programmatori volontari che hanno reso il programma open source.

Circa sei anni fa fu rilasciata la versione 2.8 e questa nuova è la major release, la prima dopo anni. La nuova versione, ora, è disponibile per ogni piattaforma: Linux, Mac e Windows.

GIMP, per chi non lo sapesse, sta per GNU Image Manipulation Program, è uno dei software più popolari tra quelli open source.

GIMP è sempre incluso in tutte le distribuzioni Linux, ormai valido sostituto gratuito di Corel Photo Paint o Adobe Photoshop.

GIMP è un programma molto potente perché può essere utilizzato per il fotoritocco professionale, per creare disegni semplici, ma anche per produrre icone, per realizzare componenti di grafica relativi alla progettazione e anche per elementi di interfaccia per l’utente.

Proprio come Photoshop è in grado di realizzare e modificare qualsiasi lavoro nel settore grafico, grazie alle estensioni e ai plug-in disponibili.

Attraverso il sito ufficiale www.gimp.org è possibile scaricare l’ultima versione del software, GIMP 2.10, gratis per Mac, Linux e Windows.

Durante la fase di download è consigliabile selezionare solo il programma di base, senza ulteriori pacchetti, perché GIMP è molto grande e prende da solo molto spazio.

Durante la prima fase di avvio il programma può sembrare leggermente lento ma successivamente, nelle successive aperture, si caricherà più velocemente.

Gli utente che utilizzarono GIMP del 2018 potranno notare che l’interfaccia attuale è diversa e i menù sono caratterizzati da un tema del tutto nuovo, più scuro, che può supportare icone simboliche e l’HiDPI.

Tutto questo comunque, icone e tema, può essere modificato semplicemente cliccando su Modifica, Preferenze e infine su Interfaccia. Da qui si potranno inserire icone più grandi o piccole e un tema più chiaro.

La nuova versione di GIMP, la 2.10, è caratterizzata da svariati miglioramenti tra i quali:

  • Miglioramenti di maschere e livelli;
  • Nuova funzionalità di gestione del colore, cliccando su Modifica, Preferenze e Gestione colori, senza bisogno di plug-in;
  • Migliorie sulla pittura digitale;
  • Migliorie sui filtri della fotografie digitale;
  • Nuovi strumenti di fusione e metodi di fusione per sfumature;
  • Modalità di trasformazione ordito completamente nuovo;
  • Per fare delle trasformazioni multiple c’è un nuovo strumento per la trasformazione di tipo unificato.

L’ultima versione di GIMP è in grado di leggere svariati tipi di file come PNG, TIFF, FITS e PSD con una precisione pari a 32 bit.

C’è una varietà di strumenti tra cui scegliere molto vasta soprattutto se si tratta del disegno.

Si potrà scegliere tra matite, pennelli, strumento copia, aerografo, strumento di rotazione e trasformazione, ribaltamento, taglio e scalatura.

GIMP: Volete imparare ad usarlo?

All’interno del nostro sito sono disponibili molteplici articoli relativi al fotoritocco e in particolar modo su GIMP.

Inoltre, si possono leggere numerosi tutorial e articoli che forniranno consigli utili per imparare tutto sul software GIMP, passo per passo.

Questi tutorial sono stati creati da professionisti del designer quindi i contenuti sono sicuri e attendibili.

Cliccando qui di seguito si potranno visionare tutti i contenuti:

footer grafica 1

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.