File Sorgente: Cos’è e Perchè Non Consegnarlo (Subito) ai Clienti?

Il File Sorgente

Se vuoi capire la differenza tra un file sorgente e un file vettoriale, sei decisamente nel posto giusto.

A ben vedere, non è raro che questi due tipi di file vengano confusi, ma non ti preoccupare perché in questo breve articolo ti spiegheremo molto chiaramente la differenza tra i due.

Differenza tra un file vettoriale e un file sorgente

Cominciamo a capire di cosa parliamo quando facciamo riferimento a un file vettoriale.

Sostanzialmente un file vettoriale è un’immagine grafica ottenuta attraverso alcune formule matematiche che stabiliscono dei punti su una griglia.

Sia la griglia che i punti su di essa possono essere tranquillamente modificati senza che, al contempo, l’immagine si sgrani e diventi deforme: proprio perché i punti dell’immagine si sposteranno secondo formule matematiche, questa rimarrà nitida e ben proporzionata anche quando le sue dimensioni verranno cambiate.

file vettoriale

In altre parole: il formato vettoriale, definito attraverso equazioni matematiche, risulta indipendente dalla risoluzione e pertanto anche se le sue dimensioni varieranno, non si andrà minimamente a inficiare la qualità dell’immagine.

grafica gratis

Proprio per questi motivi un logo in vettoriale manterrà le sue caratteristiche sia che venga utilizzato su di un flyer che su di un cartellone pubblicitario.

Va da sè, quindi, che i file vettoriali proprio per le loro caratteristiche di flessibilità vengono comunemente utilizzati dai graphic designer.

Cos’è invece un file sorgente?

Un file sorgente è un file che contiene istruzioni scritte in un linguaggio di programmazione e pronto per essere trasformato in un programma eseguibile.

file sorgente

Un file sorgente è, quindi, essenzialmente il file originale da cui nasce il progetto; ad esempio, i file di InDesign, i .psd a livelli di Photoshop, gli .ai per un file di Illustrator, i .raw per le foto.

In questo senso, i file sorgente contengono molto del modo di lavorare di chi sta progettando il lavoro ed proprio per questo non è affatto richiesto che vengano mandati al cliente.

Cerchiamo di capire meglio il perché.

I file sorgente sono di chi progetta il lavoro

Nei file sorgente praticamente c’è il know-how di chi progetta il lavoro: quindi, a meno che nel contratto non ci sia nulla di specifico, il cliente non può accampare nessun diritto di proprietà sugli stessi.

Ma quali sono i rischi di dare il codice sorgente al committente?

Prima di tutto il cliente potrebbe apportare modifiche al lavoro senza che il legittimo creatore ne sappia assolutamente nulla: un designer, per esempio, potrebbe trovarsi con un lavoro a sua firma al quale sono state applicate modifiche magari discutibili.

grafica gratis

In secondo luogo, se abbiamo detto che il codice sorgente contiene il “know how” del lavoratore, questo potrebbe essere utilizzato come base per creare altri lavori.

cliente

Quello che il cliente ha diritto ad avere è “solo” il lavoro finito e a meno che, come detto non sia nelle condizioni contrattuali, il file sorgente non deve essere consegnato: sarebbe infatti come se andassimo al ristorante e pretendessimo che il cuoco oltre a cucinare i piatti che ordiniamo ci desse anche tutte le ricette.

Per quanto riguarda i file sorgente la legge è chiara: i file sono coperti dal diritto di paternità (legge n. 633 del 22 aprile 1941).

Quindi, riassumendo, il lavoratore è tenuto alla sola consegna dei file esecutivi di stampa in formato PDF ad alta risoluzione, mentre per quanto concerne tutti quelli elementi che hanno portato all’ideazione del progetto, non è tenuto a farlo.

Facciamo un esempio: se il cliente ha commissionato al designer la creazione di un logo, questi ha il dovere di consegnargli il vettoriale e le modalità di uso dello stesso: in questo modo il committente avrà tutti gli strumenti per utilizzare il logo, senza avere la possibilità però né di apportare modifiche personali senza il bene placido del designer che lo ha progettato, né di prendere il logo come base per la creazione di altri lavori.

Ovviamente che il creativo non sia obbligato a consegnare altro oltre ai file esecutivi in formato PDF ad alta risoluzione, non significa che non possa scegliere liberamente di consegnare i file sorgente a fronte di un adeguato compenso.

file pdf

Qual è questo compenso?

Ci sono stati casi in cui per i file sorgente si è arrivati a chiedere ben 10 volte il prezzo pattuito per la consegna dei file esecutivi.

Un prezzo che di primo acchito può apparire esorbitante, ma se si considera il lavoro che c’è dietro ai file sorgente, appare adeguato.

grafica gratis

Qualcuno potrebbe chiedersi cosa succede, allora, se un grafico deve consegnare file .indd perché questi dovranno essere elaborati successivamente da altre persone.

Diciamo subito che lavorare collaborando è sicuramente possibile, ma questo non significa dover svelare per forza i trucchi del mestiere: esistono, infatti, programmi con Adobe InCopy che permettono a diverse persone di lavorare su uno stesso progetto, apportando le modifiche necessarie e facendo in modo che ogni persona coinvolta possa dare il proprio apporto, senza che i vari contributi si sovrappongano.

Quindi il nostro consiglio è quello di non vendere la propria creatività, ma se si decide di farlo, di non svenderla: se accettate di dare al cliente il codice sorgente che sia almeno per un prezzo più che ragionevole.

Volete imparare qualche altra nozione di grafica?

Se volete avvicinarvi al mondo della grafica siete nel sito giusto.

Qui, infatti, avrete modo di apprendere nozioni fondamentali di grafica e di imparare ad utilizzare Adobe, in modo semplice e intuitivo.

Potrete scegliere tra un’ampia gamma di corsi pensati sia per chi è alle prime armi, sia per chi necessita di una formazione più avanzata.

Sono corsi ideati da designer esperti quindi sicuramente validi.

Con questi corsi l’apprendimento è assicurato!

footer grafica 1

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.