Come Fare un Portfolio di Design Online [Guida Completa]

Sapete cos’è un Portfolio?

Si tratta di una “documentazione” meticolosa dei vostri lavori da designer.

In questo articolo vi spiegherò come creare un portfolio che possa farvi ottenere il lavoro dei vostri sogni.

Cominciamo con una breve premessa: il Portfolio non sostituisce il celebre curriculum vitae – esso ha invece il compito di mettere in risalto la vostra creatività e il vostro talento in maniera visiva e concreta.

Il primo consiglio è quello di costruire un portfolio online, in modo che il potenziale datore di lavoro possa semplicemente clicare un link (senza dover scaricare nessun file) e possa entrare nel “vostro mondo”.

Infatti potete creare un semplice sito con un site builder oppure usare una piattaforma gratuita come Behance, in modo da risparmiare tempo nel creare la struttura del sito.

Il portfolio sarà essenziale nella vostra carriera come designer ed è quindi saggio aggiornarlo periodicamente.

Ma adesso cominciamo a spiegare tutti i passi e i trucchetti su come costruire un portfolio di successo in pochi semplici passi.

Siete pronti? Cominciamo!

grafica gratis

Quali sono gli step da seguire per creare un Portfolio?

Cominciate focalizzandovi sul creare dei casi studio in modo da attirare l’attenzione del vostro potenziale datore di lavoro.

Il caso di studio deve spiegare cose come qual’era l’approccio che avete seguito, cosa è andato storto (e come avete risolto il problema) e tutto ciò che possa mettere in mostra i punti salienti di un progetto.

Includete immagini con buona risoluzione e di dimensioni adeguate – una volta affiancate ai vostri prototipi o rappresentazioni grafiche diranno molto di voi.

Infatti, ciò che mostrerete nel portfolio sarà essenziale per poter spalancare le porte giuste e farvi assumere con successo 😉 .

Presentate il portfolio come un case study

Il portfolio che sia generale o specializzato deve essere curato nei minimi dettagli.

Se siete incerti su cosa fare in futuro spaziate su diversi fronti, se invece avete già una chiarissima idea su dove siete indirizzati calcate la mano in quel campo specifico, specializzatevi in un ramo, che si tratti di pubblicità, web ecc.

Infatti, la figura del professionista specializzato avrà quasi sempre un punto a favore rispetto a un generalista.

grafica gratis

Non trascurate i dettagli

Mostrate il progetto nella sua totalità e includete un progetto partito bene e successivamente fallito, specificate come siete stati abili a correre ai ripari e non omettete informazioni di questa portata.

Infatti, nonostante sembrino inizialmente denigratorie saranno il vostro punto di forza!

Così facendo dimostrerete la vostra arditezza e perseveranza, doti sicuramente importanti nel mondo del lavoro e che saranno gradite dal vostro datore di lavoro.

Dimostrate di aver assorbito la lezione e di essere sempre pronti a fare di meglio.

Inseriteci progetti reali

Aggiornate frequentemente il Portfolio, sia che si tratti di cartaceo (sconsigliato, a meno che il vostro lavoro proprio non lo richieda) o digitale, spesso i nuovi lavori inseriti sostituiranno quelli vecchi, la vostra evoluzione personale renderà i progetti precedenti “arcaici” e di conseguenza non utilizzabili.

Bisogna ritagliarsi il tempo per aggiornarlo dato che è vitale per la vostra carriera.

Passate al digitale

Il portfolio cartaceo è meno pratico proprio per il motivo accennato nel punto precedente, mentre il digitale permette di mostrare il portfolio in modo nettamente più semplice e immediato.

Un servizio di rete sociale che abbiamo già menzionato e che è davvero utile è Behance.

Tra i tanti vantaggi ha anche una connessione diretta con Creative Cloud (applicazione distribuita da Adobe). Questo vi permetterà di caricare i vostri lavori direttamente dai vostri software di grafica preferiti 👍

grafica gratis

I Template possono salvare ore (o giorni) di lavoro

Non disdegnate l’idea di acquistare template già pronti.

Infatti, investire pochi euro non è la fine del mondo dato che il vostro portfolio verrà costantemente paragonato ad altri quindi, dovrete essere in grado di sorprendere, coinvolgere e attrarre il più possibile in modo da surclassare gli “avversari”.

Inoltre, i template vi permetteranno di accelerare il processo di design del portfolio stesso.

Marketing = successo

Non abbiate nessuna remora nel condividere il più possibile i vostri lavori, dateci dentro di pubblicità a go go!

Abbandonate l’idea del possibile “furto” (paranoie oramai superate), solitamente si attinge da altri per trarne ispirazione sicuramente non per clonare (dato che sarebbe inutile).

Linkate il vostro contenuto su Facebook e Blog in tutta serenità. 🙂

Raccontate una storia

Il Portfolio e il curriculum non devono essere l’unico oggetto della vostra attenzione: infatti lo storytelling oggi è una tecnica di comunicazione molto fruttuosa!

Esiste appunto lo showreel, ovvero un portfolio/ curriculum video, il requisito principale è la durata breve.

grafica gratis

Deve all’interno esplicare i vari talenti, ed essere realizzato in maniera professionale per poter fare colpo.

Insomma una maniera all’avanguardia che affascina e incuriosisce.

Rendete il vostro Portfolio di facile navigazione, facile da individuare su dispositivi mobili, d’impatto.

L’interfaccia utente deve allettare e solleticare chi “incontra”.

In Sintesi questa sorta di cartella documenti raccoglie le proprie competenze e i risultati del proprio lavoro nel corso di una vita intera.

Una sorta d’introspezione e valutazione personale catalogata e ben leggibile.

Quindi il portfolio è utile in ambito personale, professionale (avanzamento di carriera e formazione) e istituzionale (come certificazione di competenze acquisite).

La parte base del portfolio deve consentire l’analisi delle esperienze formative, sociali e professionali, la parte ulteriore deve contenere i documenti utili per far conoscere le proprie attitudini.

Le cosiddette “prove” tangibili che attestano una qualsiasi competenza sono ad esempio lettera di referenza, qualifiche professionali, contratti di lavoro, brevetti, patenti di mestiere, titoli di studio e libretto universitario, foto e video, formazione informatica o in lingua straniera, attestati di frequenza e via dicendo.

grafica gratis

Gli elementi essenziali per un portfolio creativo e completo:

  • Creare un indice di contenuti;
  • Allegare all’interno del portfolio un curriculum standard, porre le informazioni del contatto in cima alla pagina compreso domicilio e recapito telefonico, includere certificazioni e credenziali, traguardi raggiunti e chiarire le proprie esperienze lavorative;
  • Elencare gli obbiettivi a breve e lungo termine;
  • Menzionare in maniera concisa quale responsabilità o funzione ha determinato le proprie competenze, evidenziare i tratti caratteriali e cosa si è appreso nel tempo;
  • Nell’ambito della scrittura o arti grafiche fornire esempi pratici, come stampe e anche contenuti multimediali;
  • Includere referenze di colleghi o professori e recensioni quando queste sono positive;
  • Elencare una lista che conferma riconoscimenti e premi (preferibilmente una fotocopia di essi)
    qualora sia possibile, nel caso contrario specificare in cosa consiste tale riconoscimento;
  • Menzionare convegni o conferenze ai quali si è preso parte come semplice spettatore o come relatore;
  • Approfondire i propri livelli d’istruzione, una trascrizione ufficiale ha particolare rilevanza;
  • Annoverare carriera militare e avanzamento di grado;
  • Rendere ben visibili indirizzo e-mail, nome e cognome e posizione professionale;
  • Includere esempi qualitativi e non quantitativi, evitando di appesantire erroneamente il portfolio, gli esempi richiesti hanno la precedenza;
  • Fotocopie e fotografie dovranno essere di ottima fattura e brillare per originalità;
  • Professionalità estrema nel design, non eccessivamente pomposo, non deve distrarre ma catalizzare l’attenzione, deve risultare tutto fortemente leggibile;
  • Titolare ed etichettare le varie sezioni soprattutto per i siti web;
  • Cercare supporto per revisionare il proprio portfolio, come assistenti universitari, o recarsi in biblioteca per consulenze gratuite;
  • Creare sempre copie cartacee oltre a quelle digitali.
grafica gratis

Siate generosi nel “promuovere” voi stessi soprattutto se siete dei freelance, specificate di cosa siete appassionati, i vostri anni di esperienza, e non dimenticare mai di porre l’accento sulle soft skills (competenze personali, sociali e metodologiche).

  • Personali come la dedizione, autodisciplina, curiosità ed elasticità mentale;
  • Sociali come empatia, spirito critico, capacità d’interazione, propensione a lavorare in team, umanità;
  • Metodologiche come resistenza allo stress, facoltà di gestione, organizzazione e di analisi.

Cosa evitare d’inserire nel portfolio?

  • Non inserire progetti datati, evitare di allungare il brodo, potrebbe annoiare chi lo supervisiona;
  • Per qualsiasi genere di portfolio curare particolarmente la sezione About;
  • Evitare di inserire milioni d’immagini, selezionarle con cura e che siano attinenti al progetto, non esiste un numero preciso, a vostra discrezione;
  • Seguite un filo logico pulito e non contorto, filosofia e poesia spesso cozzano e rendono il tutto parzialmente comprensibile;
  • Lodarsi smisuratamente è fortemente sconsigliato;
  • Non prendersi mai il merito di altri;
  • La forma grammaticale deve essere corretta, per evitare “figuracce” contattare un copywriter esperto che risolverà il problema;
  • Non fare mai un pot-pourri tra vita privata e lavoro, distinguere i luoghi “passatempo” dai luoghi lavorativi, usa magari LinkedIn per il lavoro e facebook per il resto.

LinkedIn è una rete sociale multilingue targata Microsoft che permette di possedere una lista di persone affidabili in ambito lavorativo, all’interno della rete sociale è possibile trovare opportunità di business e offerte lavorative, i datori stesso possono cercare potenziali candidati.

Per creare il proprio account basta collegarsi a linkedin.com e cliccare “iscriviti ora”.

  • Create un profilo che vi rispecchi;
  • Scrivere accanto al tuo nome il titolo professionale;
  • Aggiungete tanti collegamenti;
  • Stimolate l’interazione attraverso la diffusione di contenuti importanti e variegati.

Se siete alla ricerca di un lavoro inserite il vostro CV rispettando la dimensione del file e del formato che può essere PDF o Microsoft Word.

Ricordate che qualora aveste intenzione di eliminare il vostro account LinkedIn un giorno, per usufruire nuovamente del social dovrete ripartire da zero, nessun dato verrà salvato per essere recuperato.

In sintesi LinkedIn vi permette di farvi notare e di diventare perché no “Influencer”.

Tipologie di portfolio


Da designer, colorista, concept artist, fumettista e disegnatore.

Analizziamo un secondo il portfolio PDF:

Contiene i vari tipi di file creati da applicazioni distinte, ogni file può serenamente essere modificato contemporaneamente ad altri e visualizzare tramite anteprima.

Il portfolio PDF può essere condiviso su un sito Web e deve essere protetto tramite password (cliccare Proprietà portfolio – scheda protezione).

Esempi di portfolio web design:

http://www.rleonardi.com/
https://www.rezo-zero.com/
https://www.legworkstudio.com/
http://www.mypoorbrain.com/
https://www.stinkstudios.com/

Siete interessati ad imparare la Grafica?

Nel nostro sito trovate tanti articoli gratuiti per imparare a diventare designer e qui sotto troverete i nostri corsi che vi permetteranno di imparare a diventare designer partendo da zero. Se siete interessati, clicate nel link qui sotto:

footer grafica 1

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.