Colori per Bambini: matite, pastelli, gessetti o pennarelli?

colori per bambini

Sappiamo tutti che uno degli hobby migliori che un genitore può suggerire al proprio figlio è quello di disegnare.

È un’attività liberatoria e divertente, oltre che creativa e motivante.

A tanti bambini piace molto, e vedrete che si impegnano tanto ogni volta che si trovano di fronte un pezzo di carta con una scatola di matite colorate in mano.

È fondamentale però ricordare che colorare e disegnare non sono attività che vengono fatte solo per divertimento.

Disegnare, scegliere i colori, tenere bene una matita in mano e impegnarsi a colorare rispettando i contorni sono tutte attività da cui i bambini traggono beneficio.

Quando si tratta di disegnare e colorare, quali colori dovresti far usare ai bambini piccoli?

Ci sono una miriade di colori disponibili per i giovani e ci sono tante alternative.

Pastelli e pennarelli, matite colorate, gessetti e colori a tempera, sono tutti disponibili sul mercato, ognuno con il suo insieme unico di qualità e forme.

Quando si disegna o si colora, è bene fornire ai bambini, in particolare a quelli giovani (a partire da un anno), i colori adatti alla loro fascia di età.

Di conseguenza, diamo un’occhiata a quali colori sono i migliori per i bambini.

Le matite colorate

matite colorate

I colori a matita vengono creati racchiudendo la mina colorata in un contenitore di legno. Sono uno dei primi strumenti per disegnare e colorare che vengono dati ai giovani dal momento che sono facili da usare (basta una semplice spinta) e non diventano disordinati.
Poiché le matite devono essere fissate di tanto in tanto e la punta della matita è spesso danneggiata, le matite sono meno utili per i bambini piccoli rispetto ai pastelli.
Rispetto ai pennarelli, presentano colori meno brillanti, con conseguente minor confusione tra i giovani.

Quelle matite, come le chiamo io, sono le migliori per i bambini piccoli. Sono vere matite, tuttavia sono state ridimensionate per renderle più comode da maneggiare in mano. La forma minuscola e tozza aiuta anche a evitare che la punta si rompa facilmente come le matite più sottili. Tuttavia, devono ancora essere riparati di volta in volta utilizzando un temperamatite specifico.

I pastelli

pastelli

I colori pastello sono probabilmente i migliori per i bambini piccoli, e sono superiori ai pennarelli e persino alle matite, almeno nelle prime fasi delle loro avventure creative.
In realtà, a differenza dei pennarelli o delle tempere, i pastelli non bucano le lenzuola né macchiano le mani, i vestiti o il divano.
I pastelli, che colorano meglio se tenuti alla giusta angolazione e con una pressione sufficiente, insegnano anche ai bambini come tenere le mani correttamente e come applicare la giusta quantità di pressione a ogni tratto di schizzo.
I bambini diventeranno più abili nell’afferrare e controllare matite e pennarelli se usati in questo modo.

I pastelli facili da impugnare e difficili da frantumare sono necessari per i bambini piccoli. Sono desiderabili quelli corti e tozzi, prodotti soprattutto con cera naturale, priva di paraffina e atossica.

I pennarelli colorati

pennarelli colorati

Insieme a matite e pastelli, i pennarelli coloranti sono uno dei primi materiali coloranti a cui sono esposti i giovani. I pennarelli sono uno degli strumenti di colorazione più utilizzati nelle aule scolastiche e di solito sono realizzati con pigmenti a base di alcol. Sono molto popolari poiché sono facili da usare, scivolano senza sforzo sulla pagina, hanno colori brillanti e possono dipingere anche vaste aree in un breve periodo di tempo con solo una minima pressione.

I mini pennarelli sono pennarelli realizzati appositamente per i bambini piccoli. Questi pennarelli sono compatti e larghi, con una punta grande, arrotondata e non incassata, facile da impugnare per i bambini di tutte le età. Poiché i pennarelli possono sporcarsi sulla pelle e sui vestiti dei bambini, è meglio scegliere pennarelli i cui inchiostri sono garantiti per essere lavabili con acqua.

I colori a dita

colori a dita
colori a dita della Giotto

I colori a dita sono una sorta di pittura liquida che ricorda la tempera genuina ma non è la stessa cosa. È fatto di una varietà di colori in un barattolo ed è pensato per i bambini piccoli. Di conseguenza, sono atossici, facili da pulire e la loro applicazione principale è con le mani dei bambini (che dà un’esperienza sensoriale che piace loro) o con le spugne, piuttosto che con un pennello.
Anche se i piccoli inevitabilmente si sporcheranno, basterà un grembiule di plastica usa e getta e una tovaglietta protetta (in ogni caso sono colori lavabili per bambini pensati per essere lavati senza difficoltà anche sui tessuti e sulla pelle).

Gessetti colorati

Gessetti colorati

I gessetti colorati sono una forma diversa di strumento per disegnare e colorare, particolarmente adatto ai bambini piccoli (dai 2 anni in su). I bastoncini sono colorati e formati da solfato di calcio e terre in polvere, che sono stati colorati e fusi insieme per formare una composizione rigida che può essere dispersa facilmente.
Possono essere utilizzati all’aperto per disegnare su lavagne e superfici ruvide come asfalto, marciapiedi e muretti (per bambini un po’ più grandi, anche su cartoncino nero a grana grossa).

I gessetti grandi e piccoli sono i migliori per i bambini piccoli poiché sono più semplici da impugnare. Mentre la maggior parte dei gessetti sono sferici, sono stati esaminati per l’uso gessetti a forma di parallelepipedo con i bambini piccoli per ridurre al minimo il rotolamento, mentre i gessetti più resistenti sono stati studiati per l’uso con i bambini più grandi.

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.