Colori con la lettera H: Lista Completa

Colori che Iniziano con la Lettera H

Ti stai domandando quali sono i colori che iniziano con la lettera H?

Si tratta di una domanda che ci hanno fatto alcuni dei nostri lettori, e in questo articolo intendiamo rispondere a questo quesito.

Nel panorama dei colori infatti troviamo numerosi colori, con innumerevoli gradazioni e sfumature di essi.

Fumo, ossa, ruggine, felce e colore del fegato sono alcune tonalità che iniziano con la lettera h. Questi toni provengono da elementi con una varietà di toni piuttosto che toni puri.

Questi colori hanno una composizione diversa dal tono originale. La felce verde, ad esempio, è una tonalità verdastra con una composizione che differisce dal colore originale in vari gradi.

Allo stesso modo, ciascuno dei precedenti si riferisce a un elemento che è quella tonalità e non può essere classificato come bianco puro, solo nero o qualsiasi altra cosa.

I nomi possono sembrare insoliti all’inizio, ma esaminandoli in una guida ai colori, puoi capire perché gli è stato dato quel nome.

grafica gratis

I cinque colori che iniziano con la lettera “h”

Colore dell’osso

Prende il nome dal colore bianco, che è il totale di tutte le tonalità. Le ossa sono i componenti duri del corpo umano e animale che forniscono struttura attraverso lo scheletro.

L’osso è per lo più costituito da bianco, con una minore tonalità gialla e grigia; di conseguenza, non può essere descritto come bianco puro.

È molto utilizzato perché, essendo emesso dal bianco, mantiene la caratteristica di luce riflessa. È, tuttavia, una tonalità meno brillante.

È una tonalità popolare nei tessuti perché è una varietà di bianco puro con un pizzico di giallo che gli conferisce un senso di sobrietà ed eleganza. In alcune nazioni, è usato come una tonalità di lutto o di lutto invece del nero.

Fumo colorato

È uno stile che utilizza il colore grigio, che è una miscela di bianco e nero. La concentrazione di gas creata dalla combustione di alcune merci è indicata come fumo.

Dopo la combustione vengono emessi gas di vari colori, a seconda della sostanza che è stata bruciata, tuttavia la maggior parte del fumo è di colore grigio.

Il fumo può presentarsi in una varietà di colori, che vanno dal bianco grigiastro al praticamente nero. Anche il deterioramento delle tonalità varia.

Poiché è una tonalità neutra che favorisce gli abbinamenti, viene spesso utilizzata nella decorazione.

Nonostante la sua reputazione di tonalità deprimente, è davvero confortante. Di conseguenza, viene spesso impiegato negli ospedali e nelle industrie convenzionali per comunicare serietà.

Felce di colore

È un’intrigante variante di colore verde e il suo nome deriva da una pianta da giardino che a volte è appesa e ha una sfumatura di verde che è distinta da un altro verde.

La clorofilla conferisce alle piante la loro tonalità verde, suggerendo che la natura fornisce una varietà di tinte che l’occhio umano può rilevare.

È un verde scuro con molta saturazione, simile alla felce, che gli conferisce notevoli caratteristiche decorative. È legato al mondo naturale.

Color ruggine

La ruggine è una miscela di toni arancioni, rossastri e marroni generati quando il rivestimento esterno del ferro viene alterato dagli agenti atmosferici.

La tonalità della ruggine può essere rossastra, arancione o marrone scuro, a seconda della tonalità.

Colore del fegato

È indicato come una variante rossa di maggiore intensità in cui il viola è mescolato, risultando in una tonalità vibrante.

A causa della sua tonalità scura, il fegato potrebbe sembrare a volte bruno-rossastro. La barbabietola, a volte conosciuta come Beetraga, è una specie di fegato rosso con un sottotono viola.

L’azzurro è disponibile in una varietà di tinte, tra cui puro, cipria, pallido, velato e opaco.

L’eliotropio è una tonalità italiana che, se non la riconosci per nome, è associata a un fiore.
È un gradiente più opaco di “fucsia”, ma è comunque sorprendente e unico.

Heliotropium è il nome del fiore i cui petali sono colorati da esso, ma questa tonalità mi ricorda anche la lavanda della Provenza, che ha una tonalità simile a questa tonalità.

Questa tonalità è stata creata e trovata nel 1882 e da allora è stata aggiunta all’elenco dei colori che cadono tra il viola e il rosa. Per ottenere un colore eccezionale, avrai bisogno di esperienza, conoscenza e tattiche nel mondo dei pigmenti, degli oli e delle sottigliezze.

Questa tonalità appartiene al cerchio cromatico di colori freddi di Itten. Si pensa che diverse sfumature di viola portino sfortuna nel mondo dello spettacolo, e in realtà una nota regista italiana, Federica Fellini, si sentiva a disagio ogni volta che vedeva questo colore intorno o sugli artisti.

grafica gratis

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.