Colori che Stanno Bene Insieme: gli Abbinamenti di Colori

colori che stanno bene insieme

I colori per me sono essenziali, sono alla base della vita di tutti i giorni: dallo scegliere l’abbinamento cromatico giusto per vestirsi la mattina prima di andare a lavoro alla scelta della tinta “perfetta” per le pareti di casa.

Saperli abbinare è alla portata di tutti, più o meno bravi, per questo motivo vi fornirò una semplice guida su come accostare in modo corretto i colori, arricchendovi con delle regole di base valide in ogni contesto.

Abbinare i colori può sembrare un gioco da ragazzi, potreste pensare che basti avere un po’ di buon gusto evitando di mettere insieme colori uguali e cercando di non accostare colori troppo forti tra loro.

Eppure l’insidia è dietro l’angolo ad aspettarci!

In primo luogo perché non tutti percepiscono l’abbinamento dei colori in modo corretto e in secondo luogo perché la moda è in continua evoluzione, in continuo cambiamento e, dettando le sue regole, potrebbe coglierci di sorpresa e creare accostamenti veramente inusuali!

Allora come possiamo essere sicuri di non cadere in errore quando si tratta di abbinamento colori? Facile!

Possiamo seguire delle regole universali valide per tutti!
Di seguito ne scriverò alcune che vi faranno capire meglio come abbinare i colori in maniera perfetta.

COME ABBINARE I COLORI

Quando pensiamo a un’abbinamento cerchiamo di creare nella nostra mente un accostamento di tonalità diverse che poi, nella realtà, ci restituiscano un’immagine cromatica gradevole.

Un esempio pratico è quello dell’abbigliamento.

Infatti, se parliamo di abbigliamento, non basta solo pensare all’accoppiamento cromatico del vestiario ma occorre considerare anche la nostra carnagione, il colore dei capelli e così via.

abbinamento colori

Prima però facciamo un passo indietro e capiamo l’abbinamento puro di colori senza considerare altri elementi.

Avete mai sentito parlare del “Cerchio di Itten“?

Questo famoso Cerchio è stato inventato da Johanes Itten, un’artista svizzero del ‘900, che lo realizzò mettendo in relazione tra loro i colori.

Da allora venne usato come linea guida nell’abbinamento dei colori.

Ma come si legge correttamente il Cerchio? Scopriamolo insieme!

Il triangolo centrale è suddiviso nei tre colori primari, cioè giallo, blu e rosso.

Ai lati troviamo tre triangoli dei colori derivati, ovvero i colori secondari formati dalla fusione dei due colori primari su cui si poggiano e cioè l’arancione formato da giallo e rosso, il verde formato da giallo e blu e il viola formato da blu e rosso.

Questi due elementi insieme formano un esagono, intorno ad esso vi è costruito un cerchio composto da dodici colori ottenuti dalle diverse sfumature e gradazioni dei colori soprammenzionati.

Principalmente il Cerchio di Itten stabilisce le regole per l’abbinamento dei colori stabilite dall’artista svizzero.

colori

La regola fondamentale da seguire è che si possono abbinare colori che si trovano nella figura in posizione opposta tra loro, ad esempio giallo e viola, ma mai quelli vicini ovvero quelli affiancati per intenderci, eccetto il bianco e il nero, che praticamente stanno bene con tutti.

Si può usare il Cerchio di Itten per iniziare con gli abbinamenti più classici per poi realizzare abbinamenti di colori a prova di critica, fino a considerare anche tutte le altre tinte e sfumature.

Gli abbinamenti ideali sono tantissimi ma ne propongo alcuni per “dare un’idea”:

  • blu e bianco
  • marrone e oro
  • bianco e nero
  • bianco e rosso
  • nero e beige
  • marrone e verde
  • giallo e verde chiaro
  • grigio e nero
  • grigio e rosa

Oltre poi a questi abbinamenti con i colori primari e secondari, possiamo avere abbinamenti a base chiara (beige, avorio, bianco e grigio chiaro), base scura (nero, marrone, blu e grigio scuro) e vivaci (arancione, verde rosso ecc…), vediamo alcuni esempi:

  • base chiara + base chiara (beige e bianco)
  • base scura + base scura (nero e grigio)
  • base chiara + colore vivace (bianco e rosso)
  • base scura + colore vivace (nero e arancione)
  • base chiara + base scura + colore vivace (bianco, nero e arancio acceso)

Dopo aver elencato alcuni degli abbinamenti possibili è giunto il momento di lasciarvi un piccolo vademecum per “l’abbinamento perfetto”:

1. Mai abbinare due colori primari o secondari
2. Mai abbinare più di tre colori insieme
3. Abbinare colori più chiari per una carnagione scura e colori più vivaci per una carnagione chiara
4. Utilizzare colori pastello con capelli chiari e colori caldi con capelli scuri
5. Non abbinare mai tonalità diverse di uno stesso colore

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.