Colore Antracite: Abbinamenti, Significato, RGB e RAL [Guida]

antracite

Il color antracite: una sfumatura di grigio dalle mille possibilità di utilizzo

È un colore che si esprime al meglio come tinta legata ai complementi d’arredo ed è particolarmente apprezzato e di tendenza per le pareti.

Questa sua caratteristica è dovuta al suo stile: riposante e sobrio, ha un aspetto di tranquilla eleganza e si presta a facili e piacevoli abbinamenti con molte altre tonalità.

Questo colore, nei diversi sistemi di standardizzazione dei colori, dal RGB al RAL, viene inserito nella scala dei grigi.

A vista, l’antracite si distingue per la propria luminosità e viene usato in tutto il settore tessile e nel campo del design applicato, a partire dalla progettazione di interni fino all’industria dell’automobile.

Trova, spesso, una posizione di prestigio come tinta per le pareti delle abitazioni, offrendo le migliori prestazioni in ambienti luminosi.

Essendo una tonalità che vira allo scuro, può essere un’ottima idea proporlo come un elemento che dia contrasto; ad esempio, per valorizzare una stanza, potrebbe essere interessante il suo uso su una sola parete.

grafica gratis

Come si ottiene il color antracite?

Un primo procedimento per realizzare un grigio antracite, nella versione standard di media intensità, è quello di mescolare uguali quantità di bianco e di nero.

Variando le parti di un colore rispetto all’altro, si potrà ottenere un’antracite più chiaro o più scuro.

Facendo una miscela dei tre colori primari, rosso, giallo e blu, in parti uguali, si ottiene il colore grigio con tonalità assolutamente neutra.

Agendo sulle quantità dei componenti la miscela, è possibile arrivare a un grigio più freddo, incrementando il blu, e a un tono di colore più caldo, aumentando il giallo, il rosso o entrambi.

Perché il grigio antracite si chiama così?

antracite

Questo colore ha il nome di un minerale, detto appunto antracite.

Si tratta di un carbone, cioè di un composto di carbonio che contiene il 95% di questo elemento, che risale all’era paleozoica ed è giunto fino a noi come fossile.

È un materiale compatto, di color nero brillante e lucente.

Privo di componenti volatili, è considerato un ottimo combustibile per il suo buon potere calorifico.

Nel nostro Paese si trova in grande quantità nei giacimenti di Sardegna e Valle d’Aosta.

Il color antracite nei diversi sistemi di catalogazione

I colori vengono codificati secondo diverse scale in ciascuna delle quali ogni tonalità è esattamente standardizzata, così da essere universalmente definita.

Antracite RAL

In questo sistema, l’antracite fa parte della scala dei grigi RAL Classic ed è catalogato con il numero 7016.

Antracite RGB

Nella scala RGB, il color grigio antracite ha la seguente composizione:

22% di Rosso 56
24% di Verde 62
26% di Blu 66

Modificando queste percentuali, potrai ottenere il grigio granito, il grigio nero e il grigio 80%.

grafica gratis

Antracite Pantone

Nell’ultima scala che prendiamo in considerazione, la Pantone, il codice numerico che identifica il grigio antracite è 19-4007.

grigio antracite

Una tonalità moderna: il color antracite opaco

Le preferenze per determinate tonalità di colore variano nel tempo, adeguandosi ai diversi momenti storici e sociali.

Nell’ultimo anno è molto piaciuto il mix di eleganza e di spregiudicatezza rappresentato dalla scelta del color antracite opaco.

In tutto il 2020 abbiamo assistito all’utilizzo di questo colore per le pareti di bagni e camere da letto, in sostituzione del grigio o nero tradizionali.

Ma non ci si è limitati alla tinta delle pareti; mobili, complementi e arredamento in genere sono stati scelti nella tonalità antracite, per sottolineare l’unicità degli ambienti.

Grigio antracite: quali abbinamenti lo valorizzano?

Gli abbinamenti tra colori, fatti salvi alcuni accostamenti tradizionalmente accettati da tutti, sono assolutamente soggettivi.

Riportiamo di seguito le preferenze espresse dai nostri lettori per le pareti:

  • Antracite e nero: questo abbinamento dark ma molto raffinato può costituire una scelta adeguata a un loft arredato in stile industriale o a un’attività commerciale che non tema di spiazzare le certezze visive dei propri clienti
  • Antracite e bianco: sobrio ed elegante, si adatta ad ambienti con una propria personalità. L’abbinamento si inserirà, senza prevaricare lo stile dell’arredamento che può essere di qualsiasi genere
  • Antracite e legno: un accostamento molto elegante, soprattutto se realizzato utilizzando il legno di rovere
  • Antracite e colori vivaci: si tratta di un abbinamento particolare, innovativo e di tendenza. Accostare il grigio antracite a colori molto accesi, come un rosso corallo, un giallo sole o un verde smeraldo, rende l’ambiente luminoso. Utilizzando, invece, l’unione con il blu notte, il giallo senape o il viola glicine, otterrai un effetto più delicato. L’ambiente più adatto per questo accostamento è la zona living, ma, se ti senti creativo, potresti osare anche con la camera da letto.
grafica gratis

Color antracite per i mobili

Nel caso tu preferisca mantenere tradizionale la tinte delle pareti, l’antracite è la tonalità giusta per mobili e complementi d’arredo.

Un ambiente arredato con questa tonalità assume un aspetto elegante e signorile e si mette in luce per la classica sobrietà che ispira.

Colore antracite per le pareti

La stessa eleganza, naturalmente, si sviluppa utilizzandolo come tinta per le pareti.

La sua versatilità e la sua raffinatezza lo propongono come il colore che può trasformare un ambiente comune in una zona di classe.

colore antracite
Torn grunge paper with ripped edge background

In base alle osservazioni dei nostri lettori e al nostro giudizio, il consiglio è di accostare questo colore a mobili chiari, per rendere tutto più luminoso.

Il color antracite è adatto alla zona notte.

La sua essenza di colore-non-colore riesce a donare serenità, eliminando le tensioni emotive che potrebbero derivare dai colori più accesi.

Qualche esempio di accostamento tra color antracite e arredamento della zona notte

Se la tua camera è in legno, magari in rovere, puoi usare questo tono di colore per una sola parere, quella dietro la testata del letto, avendo cura di abbinare i tessili coordinati; la parete color antracite che si riflette in lenzuola, coperte e cuscini dà un tocco di eleganza.

Se hai una camera in stile industriale, il consiglio è di abbinare mobili bianchi a tutte le pareti tinteggiate in color antracite in grafica.

E nelle altre zone della casa?

Anche la camera dei bambini può essere rivitalizzata dall’uso del color antracite.

È sufficiente abbinarlo a colori vivaci, dal blu elettrico, al rosso corallo, al giallo limone e conferirà la sua serenità con il tocco gioioso adatto ai più piccoli.

In cucina, il grigio antracite riceve molti consensi, sia per le pareti, se la stanza è abbastanza grande, sia per l’arredamento, magari a livello di dettagli.

Il color antracite può essere molto gradito nella zona living, come parete di contrasto o per l’arredamento e i tessili.

Esiste una stanza in cui è sconsigliabile utilizzarlo? Ebbene, sì: sulle pareti del bagno.

Sei interessato a imparare le basi della grafica?

Nel nostro sito potrai trovare risorse e consigli per imparare rapidamente i concetti di base e l’uso dei programmi Adobe.

Proponiamo una selezione di corsi, creati da esperti designer, adatti sia a chi inizia adesso e sia a chi ha vuole conoscenze più avanzate.

Dove li puoi trovare? Clicca qui:

footer grafica 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.