Come Animare Foto Online

Molto apprezzate tanto da aziende professionali (in particolar modo per la presentazione di prodotti) quanto dagli amatori della fotografia, le immagini animate sono un ottimo strumento non solo per creare suggestione e stupore nell’osservatore, ma anche per catturarne l’attenzione, rendendo le stesse estremamente versatili ed impiegabili in molteplici settori, dal marketing al mondo dei blog e dei siti web.

Cos’è un’immagine animata?

Le “cinemagraphs” sono immagini in cui è presente un movimento ripetuto proprio come le GIF, anche se per tutto il resto si discostano enormemente da esse: sono infatti immagini di altissima qualità, pensate appositamente per stupire a primo impatto.

A differenza delle GIF inoltre, nelle cinemagraphs sono in movimento solo alcune parti dell’immagine, mentre la restante parte rimane fissa.

Le foto in questione danno davvero l’idea di essere delle “immagini animate” e non dei video.

Ciò che rende queste immagini così diverse dalle GIF è anche la quantità di colori che possono contenere, e l’effetto finale è senz’altro qualitativamente migliore.

Le immagini animate sono tutt’altro che “un’invenzione” recente: esse nacquero infatti nel 2011 a scopo di marketing, e vennero usate da diversi marchi e creativi famosi, tra cui anche Jamie Beck e Kevin Burg per la Fashion Week di New York dello stesso anno.

Le cinemagraphs sono inoltre una valida alternativa (e spesso molto più economica) alla creazione di video professionali per siti Web o pubblicità online.

Bisogna ricordare comunque che nonostante si parli di “immagini”, in realtà l’animazione è resa possibile dalla presenza di file video.

Per permettere all’immagine animata di essere riprodotta in loop, il file video dovrà necessariamente essere convertito nel formato GIF, dato che solo questa tipologia di file da la possibilità di riprodurre il video in loop automaticamente ed autonomamente.

Quali programmi consentono la creazione di una cinemagraph?

Oggigiorno sono diversi i programmi che danno la possibilità di creare cinemagraphs, programmi che aiutano molto l’utente con apposite guide: ciò ha reso la creazione di questa tipologia di immagini alla portata di moltissime persone, e con un po’ di pratica gli utenti amatori possono ottenere ottimi risultati. I programmi più usati sono:

  • Plotagraph, che differisce dagli altri in quanto consente di creare un’immagine animata a partire da un file immagini anziché video, consentendo di realizzarla anche online. È un programma molto valido, utilizzabile comodamente anche da smartphone con la versione online, ma allo stesso tempo non è in grado di animare bene tutte le immagini, non essendo possibile modificare il movimento esatto dei singoli punti.
  • Flixel, programma creato appositamente per generare immagini animate. A differenza di Plotagraph lavora usando file video, e ciò implica un’animazione molto più realistica essendo conferita da movimenti veri. La maggior qualità e realisticità sono però raggiungibili solo con la ripresa di un video rispettando rigidi parametri, e ciò rende il processo di creazione più complesso. Può essere dunque considerato uno strumento professionale, capace di garantire agli utenti risultati ineguagliabili.
  • Adobe Photoshop, uno dei programmi più conosciuti ed utilizzati: verrà analizzato nel dettaglio nel prossimo paragrafo.

Adobe Photoshop: come creare una cinemagraph

Photoshop non è stato progettato originariamente come programma per editare video, perciò per poter usufruire di questa funzione, l’utente dovrà ricorrere a delle “azioni in più”.

Si ricorda che dalla versione Photoshop CS6 (versione che ha reso ancor più user friendly il programma di editing e fotoritocco) è possibile aprire anche contenuti video: la durata del video in questione verrà riportata nella parte inferiore dello schermo.

Per animare un’immagine sarà necessario come prima cosa girare un video adatto allo scopo: il video deve rispettare determinati parametri (proprio come su Flixel) quali la risoluzione, il taglio dell’inquadratura e la posizione del soggetto.

Successivamente si sceglie una parte del video in questione da animare e la si trasforma in un’immagine statica (come fosse una semplice foto).

Sarà poi possibile procedere usando l’elemento più apprezzato su Photoshop, ovvero le maschere di livello: grazie all’aiuto di queste maschere si potrà stabilire in quali punti dell’immagine selezionata si dovrà visualizzare il video subito sotto.

Il procedimento è analogo a quello percorribile con le immagini, dunque non se si è abituati ad usare Photoshop “canonicamente” non si avranno problemi.

Il vantaggio principale derivante dall’uso di Photoshop per creare cinemagraph consiste nel poter usufruire di tutte le funzioni disponibili per modificare l’immagine dopo averla convertita in un oggetto avanzato, dando la possibilità di creare immagini animate qualitativamente molto buone, e garantendo dunque un ottimo grado di professionalità.

Photoshop ha inoltre un’altra peculiarità: non solo consentirà all’utente di creare un’immagine animata da un video, ma anche di dar vita ad una semplice foto facendola muovere andando a modificare la barra della durata.

Ovviamente questa particolare possibilità è meno flessibile del normale modo in cui si creano le cinemagraphs, questo in quanto il movimento della foto non sarà reale, bensì simulato dall’applicazione di maschere e trasformazioni.

Meglio dunque prediligere (come nel caso precedentemente analizzato con Plotograph) soggetti semplici e fluidi come ad esempio l’acqua, le nuvole o un prato mosso dal vento.

Si può concludere constatando che Adobe è lo strumento più adatto a tutti gli utenti, dai professionisti a coloro che ancora si trovano alle prime armi con il photo editing: se da una parte infatti sarà possibile usare strumenti più semplici per portare a casa risultati con i quali sbalordire gli amici, dall’altra coniuga il complesso e completo programma per la modifica di immagini al video editing aggiunto nella nuova versione.

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.