Abbinamenti Font: Come Combinare i Font? [Guida Completa]

Oggi vogliamo trattare un argomento essenziale quando si vuoleinserire elementi testuali nel proprio prgetto, ovvero l’uso corretto delle combinazioni di font diversi.

Se seguiamo i suggerimenti degli esperti di graphic design e seguiamo alcune regole di base, i risultati saranno dei documenti eleganti sotto il profilo estetico e leggibili dal punto di vista dell’usabilità.

Basterà non commettere alcuni errori grossolani, che scadrebbero in un documento decisamente kitsch.

Adesso analizziamo insieme i consigli degli esperti:

Font appartenenti alla stessa categoria


Un piccolo accorgimento, che però può rivelarsi fondamentale, è quello di abbinare i font appartenenti alla stessa categoria.

Prendiamo il font denominato “Arial“, che tutti conosciamo.

Se osservate il menu a tendina, presente nel programma di videoscrittura, noterete che ci sono altre variazioni di “Arial”, come “Arial Black” e “Arial Narrow“.

Provate a combinare questi font tra di loro e di sicuro otterrete un ottimo risultato.

Questi font sono simili, ma si possono differenziare, ad esempio, per larghezza, altezza e rotondità.

grafica gratis

Evitare di abbinare font troppo simili tra di loro

Sebbene sia buona norma utilizzare i font della stessa categoria, evitate in modo categorico di utilizzare dei font pressoché identici.

L’uso di font quasi uguali crea disordine nel documento, per cui la sua lettura diventa sgradevole e difficoltosa.

Dare ai contenuti un ordine gerarchico


Per combinare correttamente i diversi tipi di font è molto importante aver chiaro il diverso peso di ogni porzione di contenuto.

Se state scrivendo un libro, dovrete dare un’importanza diversa al titolo dell’opera, ai titoli di ogni capitolo e al semplice testo di cui saranno composti i vari capitoli.

L’ordine gerarchico dato ai font si traduce in una sorta di codice non scritto per il vostro lettore, che capirà subito l’ordine di lettura del vostro testo.

Questo ordine, oltre alla sua valenza estetica, indirizza il lettore ad una più rapida comprensione del contenuto.

Il ruolo del font, in questo caso, è importantissimo.

Non utilizzare troppi font


Il vostro obiettivo è un documento chiaro e di facile lettura.

Per questo motivo, cercate di limitare i tipi di font che utilizzerete.

Due o tre font per un documento sono più che sufficienti.

Evitate di mescolare font che appartengano a periodi diversi

grafica gratis


Come tutte le cose, anche i font hanno la loro storia.

I graphic designer ci insegnano che è meglio non mescolare font appartenenti a periodi storici differenti.

I font della stessa epoca sono omogenei tra di loro, quindi è meglio abbinare sempre font contemporanei tra loro.

Per chi fosse interessato alla storia della tipografia, vi consigliamo questo testo in particolare, un libro scritto da Simon Garfield: “Sei il mio typo. La vita segreta dei caratteri tipografici“.

Navigando in rete potete trovare tantissimi strumenti (tool) che vi semplificano il lavoro di scelta dei font giusti.

Il software Canva contiene una valida guida, chiamata Font Pairing, che raggruppa dei bellissimi abbinamenti di font.

La guida suggerisce varie combinazioni di font per tipologia di progetto e di settore.

Una trentina di combinazioni di font, che vi faranno risparmiare un bel po’ di tempo.

L’accorgimento di suddividere i font in base ai settori (quindi al pubblico che leggerà i vostri testi) è basilare, soprattutto per chi è alla prime armi.

Vediamone alcuni esempi.

La combinazione del font Serif con il font Sans Serif

L’abbinamento del font Serif con il font Sans Serif è molto gettonato.

Il font Serif è grazioso e arrotondato. Il font Sans Serif è, invece, lineare e minimale.

Questi due font si combinano in modo diverso, a seconda della loro destinazione.

Se si tratta di carta stampata (es. una rivista di un albergo di lusso), si utilizzerà il Serif per il testo ed il Sans Serif per i titoli.

Se i font vengono usati per il mondo digitale (es. un ebook), bisognerà fare esattamente il contrario.

grafica gratis

Strumenti per creare abbinamenti di font: font pairing tool

Qui di seguito troverete un elenco di strumenti che possono esservi utili nella scelta degli abbinamenti di diversi font.

Questi strumenti sono gratuiti e sono adatti sia ai principianti, sia agli addetti ai lavori, che vogliano approfondire le proprie conoscenze e competenze.

La logica di questi tool è pressoché identica: inserite il font di partenza e vi comparirà una vasta gamma di font da abbinarvi.

Mixfont

Mixfont vi offre la possibilità di scoprire nuovi tipi di font, conoscere la loro origine e combinarli al meglio tra loro.

Inoltre, questo tool vi mostra i “top pairings”, ovvero i font più gettonati dagli utenti di internet.

Type Connections

Type Connections è un tool fantastico.

Oltre a illustrare la storia di ogni tipo di font, vi fornirà quattro metodi alternativi per combinarlo al meglio con altri font.

Metodi che comprendono l’uso di font appartenenti alla stessa categoria, oppure di font similari, fino all’utilizzo di font complementari, ma antitetici.

Font Combinations


Questo è un tool essenziale, semplice, ma non per questo meno utile.

Partendo dal font che avete scelto, Font Combinations vi consiglierà altri cinque font da accoppiare.

Il quinto font proposto dal software è l’accostamento meno popolare.

grafica gratis

Fontjoy

Le caratteristiche di questo strumento sono molti simili.

Ciò che differenzia questo tool dagli altri è il pulsante con la funzione “Generate“, che consente di dare diversi tipi di contrasto ai caratteri.

Inoltre, potete cambiare il testo di prova, sostituendolo con il vostro testo.

In questo modo potete visualizzare subito l’effetto che otterrete.

Vi interessa la grafica?
Volete impararne i fondamenti?

Nel nostro sito abbiamo messo a vostra disposizione tantissimi articoli per imparare i concetti elementari e avanzati della grafica e di utilizzo dei software Adobe.

Abbiamo creato per voi un’ampia gamma di lezioni, sia per principianti che per utenti esperti e abbiamo anche creato corsi di formazione sulla grafica.

Tutti i nostri corsi sono stati progettati da designers con comprovata esperienza, cliccate qui sotto per vederli:

footer grafica 1

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.