Bandiera Olandese: Storia, Colori, Simbolo e Origini

Bandiera Olandese

Storicamente, le parole Olanda e Paesi Bassi si riferiscono alla stessa nazione.

È importante notare che l’Olanda è un territorio dei Paesi Bassi, anche se è il più noto e popoloso in termini di reddito e popolazione.

In questo articolo vogliamo parlare della bandiera olandese, dalla sua storia fino ad arrivare a spiegare nel dettaglio il suo significato.

La bandiera olandese infatti ha subito molti cambiamenti nel corso della sua lunga e illustre storia.

Infatti, la bandiera olandese che vediamo oggi, che sventola sui punti di riferimento più importanti del paese, non è stato il primo tentativo del paese di “unificare” il paese sotto un unico simbolo.. adesso andiamo a vedere questa questione più nel dettaglio.

grafica gratis

La storia della bandiera nazionale olandese

Per quanto riguarda le testimonianze storiche, la prima bandiera olandese conosciuta aveva questo significato e questa connotazione nel XIV secolo.

Una bandiera comune non fu usata dalla maggior parte delle province olandesi fino alla loro unione nel 1400, quando passarono sotto il controllo del Signore di Borgogna, e solo allora un’unica bandiera fu issata in tutto il paese.

Lo standard in questo caso era un panno bianco con due fasci di alloro rosso disposti a X e con fiamme al centro dei fasci, che simboleggiavano la norma.

In precedenza era un segno della Borgogna, ma fu successivamente adottato dai reali austriaci e divenne un cenno alla storia comune di unità e tirannia delle due case.

La guerra d’indipendenza olandese, che iniziò quando alcune province decisero di ribellarsi al sovrano e continuò fino alla fine del XIX secolo, fu un altro evento storico che segnò l’introduzione di una bandiera “identificativa”.

bandiera olanda
grafica gratis

La bandiera del principe, che simboleggia il leader ribelle, appare per la prima volta in questo periodo. I ribelli capeggiati dal Principe d’Orange combatterono contro il re Filippo II di Spagna utilizzando un tricolore composto dai colori dello stemma del Principe, in particolare arancione, bianco e blu, oltre ai colori della bandiera spagnola, che si distingueva in battaglia.

I colori e le forme della bandiera olandese non furono sempre rispettati allo stesso modo dalla popolazione del paese, e fu solo alla fine del 1500 che fu adottata una versione standard del tricolore arancione, bianco e blu.

Alla fine la tinta arancione scomparve completamente, e tutto ciò che rimase fu una tonalità rosso intenso. L’uso di una tonalità più forte e carica come il rosso, piuttosto che quella più morbida dell’arancione, sembra essere vantaggioso per il semplice riconoscimento della bandiera olandese, specialmente in mare e nel trasporto marittimo, anche se non c’è una chiara ragione politica, culturale o sociale per questa sostituzione.

Oltre al tricolore arancione, bianco e blu e all’attuale bandiera rossa, bianca e blu, fu introdotta un’altra bandiera: lo stemma del Leone fu usato per identificare la nazione. Oltre ad apparire in dipinti e incisioni storiche dell’epoca delle guerre rivoluzionarie olandesi, questa era la bandiera sventolata dagli Stati Generali d’Olanda nello stesso periodo di quella del Principe d’Orange. Lo stemma dell’Olanda è mostrato in oro su uno sfondo rosso sulla bandiera dell’Assemblea Generale degli Stati Uniti. Non importa come sono stati inizialmente invertiti, questo leone è ancora bello.

grafica gratis

Bandiera dei Paesi Bassi e i suoi tre colori primari

È facile vedere il motivo tricolore nei colori della bandiera olandese, poiché rappresentano un triangolo. Per essere più precisi, è composta da tre bande che corrono orizzontalmente e nell’ordine dei colori primari rosso, bianco e blu. Dal punto più alto a quello più basso della scala. Per quanto riguarda le dimensioni, è anche un 2:3.

I colori e il design della bandiera olandese sono stranamente simili a quelli della bandiera della Russia, che ha anche stelle e strisce visualizzate orizzontalmente. Nonostante il fatto che i due simboli nazionali abbiano alcune somiglianze, ci sono anche alcune chiare differenze tra loro. Anche se i colori sono gli stessi in entrambe le bandiere, sono disposti in modo diverso, sempre con un orientamento orizzontale. Invece di iniziare con il bianco e passare attraverso il blu e il rosso fino al rosso come fa il tricolore russo, il tricolore americano inizia con il bianco e continua attraverso il blu e il rosso fino a raggiungere un solido rosso.

Il Simbolismo della bandiera dei Paesi Bassi.

Non è un segreto che la bandiera olandese si sia evoluta nel tempo in risposta ai cambiamenti storici e politici del paese, con particolare attenzione alla Guerra degli Ottant’anni, una guerra d’indipendenza combattuta tra le province olandesi guidate dal leader ribelle, il principe Guglielmo d’Orange, e il resto del mondo.

Solo nel 1937, tuttavia, l’attuale bandiera fu formalmente riconosciuta come simbolo nazionale olandese, una posizione che ha mantenuto fin dalla seconda metà del XVI secolo, e in particolare nell’anno 1572. Ci sono tre bande orizzontali sulla bandiera oggi: una è rossa, l’altra è bianca e la terza è blu. La bandiera era originariamente rappresentata come un tricolore con tre bande verticali. In primo luogo, la bandiera che veniva sventolata durante la guerra rivoluzionaria americana era basata sui colori dello stemma arancione, e quindi conteneva il colore arancione (invece del rosso).

La bandiera nazionale olandese risale al Medioevo.

Come già detto, la bandiera nazionale olandese ha visto molti cambiamenti nel corso della sua storia, dalle sue umili origini al suo aspetto attuale.

È generalmente riconosciuto che la bandiera di un paese è un simbolo importante perché significa “appartenenza”, non solo alla stessa regione geografica, ma anche a un’unica grande “comunità” nazionale, e quindi favorisce un atteggiamento cooperativo verso tutto, compresa la cultura e l’economia. L’identità di una famiglia, di un partito politico o di un movimento rivoluzionario, insieme ai tratti che hanno caratterizzato la storia dei Paesi Bassi, si sono sviluppati nel tempo indipendentemente dall’adozione di una bandiera nazionale.

La Croce di Borgogna è stata senza dubbio la prima vera bandiera sventolata sulla maggior parte delle province olandesi per denotare un obiettivo comune. Detto questo, fu la guerra d’indipendenza dell’Olanda meridionale a dare origine alla moderna bandiera olandese, che è più o meno identica a quella vista oggi. Come risultato del coinvolgimento del principe d’Orange nella rivolta contro il re Filippo II di Spagna, è possibile vedere la bandiera tricolore sventolare sopra il campo di battaglia durante le battaglie. L’arancione fu sostituito dal rosso, creando un tricolore che ora sembra essere composto da tre diverse tonalità di rosso, bianco e blu piuttosto che dalle tre tonalità originali.

Foto della bandiera dei Paesi Bassi.

La funzione del tasto destro del mouse ti permette di scaricare facilmente le immagini della bandiera olandese o dei Paesi Bassi in quest’area. Una versione in bianco e nero dell’illustrazione è disponibile per i bambini da stampare e colorare.

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.