Colore RAL 1035: Beige perlato / Pearl beige

RAL 1035

Tra le svariate opzioni di colore catalogate dalla scala di colori RAL troviamo anche il RAL 1035.

Questo tono, noto anche con il nome di “beige perlato”, si trova all’interno della cartella RAL Classic che cataloga ben 45 sfumature di giallo.

Come ottenere il RAL 1035 in HEX, RGB e CMYK

Il beige perlato può essere rappresentato anche sulle varie scale di colori informatiche.

È possibile ottenere questa colorazione, catalogata in RAL con il numero 1035, impostando le seguenti combinazioni di colore:

  • HEX (esadecimale): #908370;
  • RGB: Red: 144 (56%), Green: 131 (51%), Blue: 112 (44%);
  • CMYK: Cyan: 10%, Magenta: 25%, Yellow: 40%, Black: 40%.

Come viene chiamato il beige perlato nelle altre lingue

Classificare un colore con dei codici ha il vantaggio di far si che questo sia universale in tutte le lingue del mondo.

Tuttavia, può rappresentare un limite, soprattutto comunicativo. Ragion per cui nel processo di produzione industriale si è deciso di assegnare un “nome” preciso ad ogni tono di colore classificato.

Questo nome, ovviamente, varia a seconda di ogni lingua. In Europa la tonalità di colore RAL 1035 può essere così chiamata:

  • beige perlato in italiano;
  • perlbeige in tedesco;
  • beige perlado in spagnolo;
  • beige nacré in francese;
  • parelmoer grijs in olandese;
  • perlo ruda in lituano;
  • beżowy perłowy in polacco.

L’importanza di una tonalità fedele

Il ritmo di vita ci porta a semplificare alcune scelte, soprattutto quando ci si avvale dell’aiuto dei sistemi informatici. Cosa che, quando si deve scegliere una nuance, potrebbe tutt’altro che utile.

Infatti, se i sistemi informatici possono aiutarci ad avere un’idea sulla tinta che vorremmo scegliere è altrettanto vero che non riproducono in maniera perfetta il colore.

L’unica scappatoia, se non si vuole azzardare un acquisto, è rappresentata dall’acquisto di una mazzetta di colore RAL.

La mazzetta di colore RAL ti aiuterà a scegliere la tinta più adatta all’ambiente circostante oltre che all’esposizione luminosa. Insomma, acquistare una mazzetta RAL è come prendere un’assicurazione sulla propria scelta.

Dove ottenere maggiori informazioni sulla scala di colori RAL

Il sistema di codifica dei colori RAL istituito sin dal 1925 ha rappresentato, sin d’allora, un utile riferimento per le vernici, per le finiture e per la produzione industriale. Maggiori informazioni su questa scala di colori possono essere raccolte collegandosi al sito internet https://www.ralcolorchart.com/ral-classic .

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.