Il Nuovo Logo delle Olimpiadi di Parigi: Lo Stile per i Giochi Olimpici

logo parigi 2024

È giunto il momento, per il logo delle Olimpiadi di Parigi previste per il 2024, di svelarsi al mondo.

La scelta è ricaduta su tre simboli piuttosto noti, almeno per la maggior parte delle persone.

Si tratta, infatti, degli anelli e della fiamma olimpica, cui si affianca il simbolo della Francia Repubblicana, ossia Marianne.

I tre simboli sono inseriti in un logo che ha nello spazio negativo il principale protagonista.

Guardando in un certo modo il disegno del logo, chi osserva vedrà apparire una fiamma.

Cambiando la visuale, invece, farà la sua comparsa il viso stilizzato di una donna. Sorpresa!

L’effetto è reso possibile dall’adozione del principio noto come figura/sfondo della Gestalt, uno dei “trucchetti” psicologici più famosi del mondo del graphic design.

E tale tecnica si è diffusa proprio nella progettazione dei loghi.

prima e dopo logo olimpico parigi

Evidente richiamo alla precedente edizione delle Olimpiadi ospitata in Francia, risalente al lontano 1924, è il pittogramma in oro, scelto per rappresentare le medaglie.

Anche il carattere decisamente personalizzato e lo stile che richiama l’Art Deco sono un omaggio a quell’edizione.

Le caratteristiche tipiche dell’Art Deco appaiono chiaramente nelle linee sobrie e pure.

Questo movimento artistico è stato il primo a potersi definire “completo”, raggiungendo l’apice della popolarità proprio in occasione dei Giochi di Parigi del 1924.

Curiosamente, è la prima volta lungo la storia delle Olimpiadi in cui il medesimo simbolo verrà condiviso sia dalle Olimpiadi che dalle Paraolimpiadi.

In realtà una piccola differenza ci sarà, ma limitata alla presenza, nel secondo caso, degli agitos paraolimpici posizionati sotto il logo.

Ovviamente non poteva mancare un sito web dedicato.

Leggendo quanto riportato tra le sue pagine, giochi olimpici e paraolimpici vengono definiti due metà di un unico progetto.

Ecco perché è stato scelto un unico emblema.

L’intenzione era fornire una visione condivisa dello sport, visto come un’opportunità per cambiare la vita delle persone.

Sempre sul sito ufficiale di Parigi 2024 sono presenti diversi esempi del logo e del tipo di carattere utilizzato, inseriti nel contesto di riferimento.

Il sito è user friendly e, come tale, consente agli utenti di esplorare in lungo e in largo l’immagine per poterla apprezzare pienamente.

Non sono tuttavia mancate le critiche, come accade frequentemente quando si ha a che fare con loghi scelti per eventi di una certa fama.

Alcuni, ad esempio, hanno paragonato il logo di Parigi 2024 a una App di dating.

Come apprendere i principi base della grafica?

La visione del simbolo delle prossime Olimpiadi potrebbe far nascere il desiderio di saperne di più in merito alle basi della grafica, e di avvicinarsi ai programmi Adobe.

Fortunatamente esistono siti come questo per imparare gratuitamente la grafica con semplicità e in modo veloce 🙂 .

Non mancano neppure corsi volti a insegnare i concetti di base ai novizi, o a fornire indicazioni più avanzate a ha già una certa infarinatura.

E il fatto che siano progettati da designer esperti dovrebbe rassicurare sulla loro qualità:

photoshop footer

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *