Logo della Nike e la sua Storia incredibile

nike logo

Tutto il mondo riconosce il brand Nike soltanto vedendo il suo famosissimo logo, ma in quanti ne conoscono davvero la storia?

Partiamo dall’idea che sta dietro al brand: l’azienda prende il nome dalla dea greca Nike.

Questa era la dea della vittoria che veniva rappresentata alata. Perciò il logo della Nike ha la forma che ha: si tratta di un’ala stilizzata, nonché di una grafica dinamica che rimanda al concetto di movimento.

Nel 64 Phil Knight e Bill Bowerman fondano la Nike con l’obiettivo di importare negli Stati Uniti scarpe giapponesi adibite all’attività sportiva.

La collaborazione però termina quando l’azienda giapponese decide di esportare autonomamente il proprio prodotto, (Asics).

Nel corso degli anni la Nike dunque si evolve e nel 1971 Knight, ancora studente alla Portland University, incontra Carolyn Davidson, studentessa di design che gli propone di creare per lui a basso costo il logo dell’azienda. In poche ore la Davidson realizza infatti la famosa “ala” e lo fa davvero per pochi dollari.

Il primo modello di scarpe prodotto con l’ala viene messo in commercio nel 1972, sebbene la Davidson continua a lavorare sul suo disegno perfezionandolo fino al 1975.

Inizialmente le scarpe dovevano rispondere a due requisiti: leggerezza e resistenza. Queste erano le caratteristiche dei primi modelli Nike, creati per la squadra di atleti allenati da Bowerman.
Difatti sia Knight, sia Bowerman, uno per passione, l’altro per professione, sono legati al mondo dello sport.

Da una piccola attività a una multinazionale sportiva, la Nike ne ha fatta di strada, evolvendosi, crescendo e completandosi negli anni: non si tratta più solo di vendere articoli sportivi, sono gli stessi concetti del mondo dello sport, i valori fondamentali che vengono rappresentati da questo incredibile marchio: la sfida, la forza e la potenza, il rischio, l’equilibrio, la passione, la resistenza, il coraggio e l’energia, sono solo alcuni degli elementi che la Nike mette in evidenza, risalta e offre con i suoi prodotti.

Per concludere, un’ultima curiosità: la bravura della designer Carolyn Davidson non venne ignorata dai fondatori di Nike che, dopo aver trasformato la loro piccola azienda in una gigantesca multinazionale, hanno deciso di ricompensarla con un dono di riconoscimento, anzi due: un pacchetto azionario e un anello di diamanti rappresentante, ovviamente, il fortunatissimo logo.

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.