Si dice La font o Il Font? La Risposta Coretta è..

La Font

Il termine font fa parte della grande famiglia dei caratteri e, a differenza di quello che si potrebbe pensare, le due parole non hanno lo stesso significato.

Il carattere definisce il tipo di segno come una lettera dell’alfabeto, una virgola, un numero per esempio, e per descriverne lo stile grafico entra in gioco il termine typeface, che indica l’intero gruppo a cui appartiene un carattere con tutte le sue varianti.

Un esempio pratico?

Segoe è l’insieme, il typeface, che si divide in script, black, semibold, semilight a seconda dello stile dato dai glifi.

E proprio qui si inserisce il font.

Dopo aver stabilito che non si tratta di un carattere, lo si può definire come tutto ciò che caratterizza ogni singola variante di typeface a livello digitale, con un nome di file specifico come per esempio “ITC_garamond_bold.ttf” che permette il riconoscimento al software utilizzato per la scrittura.

Per comprenderne meglio il significato ci si può anche addentrare nell’origine della parola che deriva dal francese medioevale “fondere”.

Nelle prime operazioni di stampa pezzi di metallo venivano fusi e versati nei rispettivi stampi a creare i caratteri da imprimere sui diversi supporti, tecnica che si è evoluta fino all’invenzione della Linotype intorno al 1886.

grafica gratis

Per arrivare ai giorni nostri dove font ha assunto un significato legato principalmente alla scrittura digitale.

Invece per chi volesse conoscere qualche altra curiosità sulla nascita di questo termine basta tornare indietro fino al 1500 circa, quando ci si riferiva al cassetto che conteneva ognuno una dimensione (quello che oggi è il corpo) diversa dei vari caratteri utilizzati per la stampa.

Oggetto legato alla polizza che in questo caso è riferita al mondo della tipografia ed era l’elenco della quantità di lettere e segni di un dato corpo tipografico, che in passato si usava per richiedere la produzione dei vari caratteri facendo una stima di quelli più utilizzati.

Come tutte le parole che hanno un’origine straniera sorge il dubbio su quale genere gli si debba attribuire: font è maschile o femminile?

Fonte, la parola francese da cui è nato lo vorrebbe al femminile: “la font”.

Ma, come oggi tanti altri, il termine si è inglesizzato nel tempo e questo dovrebbe renderlo neutro, cosa un po’ difficile nella lingua italiana, ma si può fare una riflessione: ci si riferisce al font come “carattere” o al suo significato originario di “polizza”?

Per risolvere l’enigma si utilizza la regola che mette tutti d’accordo: quando si è in dubbio su che genere scegliere adeguarsi all’uso comune di declinare tutto al maschile.

Volete Imparare le basi della grafica?

Se siete alle prime armi e volete addentrarvi nel mondo della grafica e del design, nel nostro sito ci sono tante risorse, dai fondamentali ai programmi Adobe spiegati in modo semplice.

E per chi vuole approfondire, un gruppo di designer esperti è a vostra disposizione e ha creato per voi una selezione di corsi di grafica dedicati sia ai principianti che ai più esperti.

Per vederli cliccate sotto:

footer grafica 1

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.