I Cani Vedono i Colori o in Bianco e Nero? [Spiegazione Scientifica]

Cani e Colori

Ti sei mai chiesto perché Fido abbia un debole per le tue ciabatte blu – che non smetterebbe mai di mordicchiare –, e non degni nemmeno di uno sguardo le pregiate scarpe marroni (per fortuna!)?

Sarà forse per il colore?… Continua a leggere per scoprirlo.

Va sfatato il luogo comune secondo cui i cani non percepiscono i colori.

In effetti, la vita di cani e gatti è un po’ meno variopinta di quella di noi umani; ma di sicuro non è un mondo in bianco e nero!

I cani riescono a distinguere i blu, il giallo e il bianco.

Mentre confondono tra loro l’arancione, il rosso e il verde chiaro.

Gli esperti consigliano di tenerlo presente quando giochi con il tuo amico a 4 zampe: se gli lanci una pallina arancio in un prato verde, per esempio, potrebbe metterci un po’ a individuarla. Ammirerai invece la prontezza di Fido a riportarti una pallina azzurra!

Parlando, poi, della messa a fuoco, diciamo che di giorno i cani vedono meno nitido di noi; ma in compenso la loro vista ci supera di gran lunga al buio, perché riesce a percepire facilmente gli oggetti in movimento. Si tratta di una caratteristica evolutiva – che è ancora più sviluppata nei parenti selvatici del cane (lupo, coyote, dingo…) –, necessaria per scorgere le prede.

Quali colori possono distinguere i cani?

Come detto, i cani sono in grado di percepire soltanto alcune tonalità cromatiche. Oltre al bianco, il giallo, il blu e il grigio.

Non possono vedere il rosso, il rosa, l’arancio e la maggior parte dei colori composti. Se vedi gli scaffali di articoli per cani pullulare di giochi color rosso… sappi che sono stati creati per attirare la vostra attenzione, non quella di Fido! Ora che lo sai, orientati verso l’acquisto di oggetti di colori appartenenti alla gamma dei gialli, dei blu e dei grigi.

Quali colori possono disturbare la vista dei cani?

In realtà, non si può dire che esistano dei colori fastidiosi per gli occhi dei cani: molte tonalità dell’iride non vengono affatto percepite, per cui non provocano alcun tipo di disturbo.

Quanto è acuta la vista del cane?

In generale, si potrebbe dire che i cani sono tutti un po’ presbiti: per loro è infatti difficile mettere a fuoco gli oggetti troppo vicini.

Al contrario, sono in grado di distinguere con nitidezza figure – anche in movimento – poste a oltre mezzo metro di distanza dai loro occhi: un espediente dell’evoluzione che consente di catturare velocemente le prede.

Com’è la visione notturna dei cani?

Sappiamo molto circa le eccezionali capacità visive dei gatti al buio, ma… come vedono i cani di notte? Per comprendere la risposta a questa domanda, è necessario considerare l’anatomia dell’occhio canino.

Gli occhi dei cani sono infatti provvisti di un grande numero di bastoncelli – strutture deputate proprio a migliorare la visione notturna –, un numero maggiore di quelli presenti nell’occhio umano.

Inoltre, la presenza sulla parte posteriore dell’occhio del cosiddetto Tapetum Lucidum fa si che la seppur poca luce presente nell’ambiente venga intensificata da uno strato di cellule riflettenti. La risposta finale, quindi, è: SI`, anche i cani sono in grado di vedere bene al buio, quantomeno molto meglio di noi.

Quanto è ampio il campo visivo di un cane?

Per quanto riguarda, invece, il campo visivo, la sua ampiezza varia molto da un esemplare a un altro: in alcuni cani può raggiungere i 270°, mentre in altri è più ridotto, ma in ogni caso maggiore del campo visivo umano di 180°. Anche in questo caso, la vista di Fido batte la nostra!

footer grafica 1

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.