Bandiera del Portogallo: Storia, Evoluzione e Significato

Bandiera del Portogallo

Sei un appassionato di bandiere? Stai per andare in Portogallo e vuoi conoscere la storia del suo vessillo? In questo articolo troverai tutto sulla bandiera portoghese. Procediamo con ordine.

Com’è fatta la bandiera portoghese?

La bandiera del portogallo è di forma rettangolare e divisa verticalmente in due colori, il verde e il rosso.

Il verde è posizionato sul lato del pennone e occupa 1/3 della bandiera, i restanti 2/3 sono di colore rosso.

Dove si incontrano i due colori, si centra lo stemma nazionale. Questo simbolo è la versione semplificata dell’emblema originale.

Di seguito, i colori della bandiera secondo il modello RGB:

• Verde: R:0, G: 102, B: 0;
• Rosso: R: 255, G: 0, B: 0;
• Giallo: R: 255, G: 255, B: 0;
• Blu: R: 0, G: 51, B: 153;
• Bianco: R: 255, G: 255, B: 255;

Curiosità sulla bandiera

Sapevi che la bandiera portoghese ha due soprannomi? Il primo è Bandeira das Quinas, soprannominata così per la presenza dei 5 scudi all’interno dello suo stemma.

Il secondo è Bandeira Verde-Rubra e prende il nome dai due colori che la contraddistinguono.

L’assemblea portoghese approva l’odierna bandiera il 19 giungo 1911 e la inserisce nella costituzione il 30 giugno 1911. Da allora i colori ufficiali sono il verde e il rosso, in onore del partito repubblicano.

Il Brasão de armas de Portugal è il simbolo ufficiale della repubblica.

La bandiera del Portogallo ha questo simbolo al suo interno dal 30 giugno del 1911. È una sfera armillare che racchiude uno scudo bianco dalla bordatura rossa.

Nella parte bianca sono disegnati cinque piccoli scudi blu disposti a forma di croce, con all’interno cinque bisanti (monete di metallo) color argento.

Nella bordatura rossa sono disegnati sette castelli con tre torri ciascuno, tutti colorati in oro.

Nella versione completa (non quella presente in bandiera), il simbolo è cinto da due rametti di alloro che si intersecano alla base dello stemma. In questa intersezione i rami sono legati da due nastri, uno di colore verde e l’altro di colore rosso.

Storia della bandiera del Portogallo

Diverse sono le trasformazioni della bandiera del Portogallo nel corso della storia. Ha una croce blu centrale posta su sfondo bianco dal 1095 al 1247.

Con l’indipendenza del Portogallo, pare che Alfonso I prima abbia aggiunto cinque scudi con bisanti all’interno della croce blu. L’introduzione di queste monete di metallo sembra sia correlata al Miracolo di Ourique.

Gesù appare davanti al re portoghese. L’incontro permette ad Alfonso I di vincere la battaglia per l’indipendenza.

Sancho I, successore di Alfonso I, sostituisce la croce blu con cinque scudi dello stesso colore nel 1185.

Tra il 1248 e il 1345 viene aggiunta una bordatura rossa e quadrata alla bandiera. Dentro il contorno sono disegnati dei castelli di colore oro.

Nel 1495 la bandiera del Portogallo prende la forma di uno scudo. Il bordo di colore rosso ne segue la linea. Una corona è posta sopra questo nuovo simbolo.

Nel tempo la bandiera rimane con la tipica forma a scudo, con piccole variazioni. Un cambiamento importante si ha nel 1816, quando il Portogallo conquista il Brasile. In questo periodo una sfera armillare gialla su sfondo azzurro avvolge lo scudo.

Dal 1830 fino al 1910 la bandiera prende la classica forma rettangolare, suddivisa in due colori, il bianco e l’azzurro, rappresentanti la monarchia. Lo stemma a scudo viene posto centralmente nell’intersezione dei due colori.

Ti sei appassionato a questa bandiera? Spero che tutte le informazioni sulla storia di questo vessillo siano state di tuo gradimento, un saluto e alla prossima.

Alessia T.

Ciao, io sono Alessia e faccio parte del team di Grafica-Facile.com! Ho una grande passione per il design e, avendo molta esperienza nel settore, ho deciso di partecipare in questo bellissimo progetto per condividere il mio sapere sul graphic e web design.

Ritorna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.